Home Spettacolo

Fiorello e la Rai (nove mesi dopo): a volte un profilattico non basta

CONDIVIDI

Fiorello vs Gf – Calato il sipario su Il più Grande Spettacolo dopo il Weekend è tempo di giudizi spietati. Fiorello ha vinto: chiude con il 50,23% di share, Grande Fratello inabissato, si ancora ad un triste 13%. Ma sarà veramente così? Fiorello è durato poco, forse troppo poco. Quattro appuntamenti, per quattro lunedì. Chiusura con il solito Benigni da record, che parla del solito Berlusconi (anche lui da record, no?). Quando si parlava di ritorno al varietà classico si intendeva per caso ritorno al berlusconesimo dell’ultimi anni? Perché se questo era il senso, Benigni l’ha colto. Ma se il senso di Fiorello in Rai era un altro, allora tutta questa voglia di ascoltare Benigni che parla di Berlusconi proprio non si capisce. Ma chiudiamo la parentesi di satira politica e congratuliamoci ancora una volta con Fiore che, mettiamo le cose in chiaro, fa ascolti perché è bravo: canta, recita, fa ridere e ha ospiti che contano. Cosa avrebbe potuto fare la povera Alessia Marcuzzi contro le varie Giorgia, Elisa e mettiamoci pure Jovanotti? Per non parlare del fatto che Fiorello ha Baldini come spalla. E la Marcuzzi? Lei parla con Signorini. E a poco è servito ad Alessia entrare con la sagoma di Fiorello in studio nell’ultima puntata. Si trattava di una battaglia impari: Luca lo squalo contro i Coldplay? Suvvia.

Vince Fiorello, non la Rai – Ma lunedì il Gf torna e Fiorello si gode la vacanza. La Rai dice di aver vinto una scommessa. La Lei si è riempita la bocca: “Abbiamo voluto fortemente Fiorello di nuovo in Rai, sapevamo che sarebbe stato garanzia di una tv di qualità e che il pubblico avrebbe risposto numeroso. (..) Ha vinto Fiorello. Ha vinto la Rai e, posso dire con orgoglio ha vinto il servizio pubblico”. Mah. Fiorello è uno spirito libero: saltella di fiore in fiore, dalla Rai e Sky e poi chi lo sa? Lui ha vinto, la Rai ha semplicemente affittato un mercenario. Lui ora si riposa sul divano e alle Lei rimangono le accuse di Famiglia Cristiana per le parole di Fiore sul profilattico. Dall’altra parte della barricata, invece, c’è una famiglia fedele: state certi che ora il Gf crescerà e sarà una certezza che vince nel lungo periodo. Quindi escludiamo dalla battaglia sulla qualità Fiorello (che forse già non vede l’ora di lasciare la Rai come se fosse il paesello nel quale siamo nati) e guardiamo le cose in faccia: cos’ è meglio? Il Gf su Canale 5 o la perbenista Rai che delle volte si ricorda di fare buona televisione pagando grandi mattatori con i soldi pubblici? Poi non chiedetevi come mai gli ascolti di Real Time e Cielo sono in continua crescita.

Gianrico D’Errico