Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Somalia, l’annuncio di Ban Ki-moon: A gennaio apriremo ufficio Onu a Mogadiscio

CONDIVIDI

“Questa visita incoraggia la pace e lo sviluppo e dimostra come a Mogadiscio la sicurezza sia migliorata”. E’ stato con queste parole che il presidente della Somalia Sharif Sheikh Ahmed ha salutato l’arrivo del segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, giunto a Mogadiscio in visita ufficiale.
La presenza del numero uno dell’Onu costituisce un evento non da poco per il paese africano. Infatti, l’ultimo precedente è datato 1993, ovvero due anni prima che in Somalia scoppiasse la guerra civile.
La Somalia di oggi è un paese altrettanto pericolo e instabile. A sostenere il governo di transizione vi sono le forze armate dell’Unione africana, composte perlopiù da milizie provenienti dal Burundi e dall’Uganda. I soldati della missione internazionale devono però fare i conti con le azioni dei gruppi che si rifanno alle Corti Islamiche, su tutti l’ala estrema che si riconosce nel gruppo Shebab.

Nuovi uffici – Un messaggio di speranza è giunto dalle parole di Ban Ki-moon che, augurandosi che le violenze perpetrate dalle milizie Shebab possano arrestarsi, ha annunciato il ritorno dell’Onu in pianta stabile nella nazione somala. Il leader delle Nazioni Unite ha dichiarato: “‘L’Onu aprirà il suo ufficio politico a Mogadiscio a gennaio del prossimo anno“.

S. O.

Comments are closed.