Il Barometro Coop alla ricerca di stabilità

Secondo le statistiche solo l’11% delle famiglie ridurrà gli acquisti mentre il 6% li aumenterà. Il clima di fiducia dei clienti Coop sulle condizioni economiche della famiglia nei prossimi mesi subisce un peggioramento (il 30% vede nero) rispetto a sei mesi fa, ma solo il 2,8% valuta che l’equilibrio finanziario subirà un tracollo. Secondo il Barometro Coop, le famiglie e i ceti medi sono più interessate ai discount più che ai prodotti di marca, mentre tiene il prodotto a marchio del distributore.

La crisi spinge a una maggiore sobrietà anche a Natale? Secondo il Barometro le feste si trascorreranno prevalentemente in casa, preparando i pranzi con prodotti acquistati con le promozioni di supermercati e iper. E i regali? Per chi continua a farli saranno di importo contenuto, preferendo i prodotti per bambini, l’oggettistica per la casa, molto meno l’abbigliamento e l’elettronica di costo più alto. Purtroppo c’è anche l’inflazione, Coop continua a ricevere richieste di aumenti di prezzi compresi tra il 4 e il 6%, senza dimenticare il caro carburante, ma il loro ruolo, affermano, è anche quello di raffreddare l’inflazione, con 500 milioni d’investimento nel triennio e una cinquantina di nuove aperture…