Arresto a Paullo del latitante che rapinava le banche

L’arresto ieri mattina – E’ stato catturato alla stazione di Paullo, località dell’hinterland milanese, Luciano Campeggio, 51 anni, latitante dal 2008 quando i carabinieri del Nucleo operativo di Taranto avevano sgominato una banda che rapinava Istituti di credito e furgoni portavalori nelle provincie di Taranto e Brindisi. L’organizzazione composta da nove persone e della quale Campeggio era considerato il capo, agiva armata di pistole, fucili a canne mozze e a pompa, che non esitavano a usare qualora si rendesse necessario.

Era sfuggito alla cattura – L’uomo, originario di San Giorgio ionico, era riuscito a far perdere le sue tracce, ma i carabinieri avevano esteso le ricerche anche in campo internazionale, sospettando una sua fuga all’estero. Ed è stato proprio grazie alle segnalazioni del Nucleo Investigativo che l’anno scorso Campeggio era stato fermato a Parigi dalla Polizia francese e dall’Interpol, ma, a causa di un errore di forma nel mandato di cattura europeo era stato liberato il giorno successivo.

Aveva documenti falsi – Ieri, a seguito della perquisizione, gli agenti gli hanno trovato addosso documenti falsi validi per l’espatrio, il che fa supporre che fosse intenzionato a trasferirsi definitivamente all’estero. Con lui una donna e un uomo che lo accompagnavano in macchina, anche loro denunciati per favoreggiamento.

Marta Lock