Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Daniel, micio con 26 dita salva il rifugio che l’ha accolto

Daniel, micio con 26 dita salva il rifugio che l’ha accolto

Daniel, il micio con 26 dita. Ma quale inaffrontabile problema avrebbe mai potuto creare un micio con 26 dita al posto delle normali 18? Non è dato sapere. Daniel ha due dita in più per ogni zampa e fino a poco tempo fa era un gatto abbandonato, magari visto pure come un mostro da qualche invasato. In ben altro modo devono averlo visto invece i volontari del rifugio di Milwaukee, nel Wisconsin, che se anche il felino vagante di dita ne avesse avute 200, lo avrebbero raccolto comunque. Fin qui tutto bene, ma è chiaro, anche il destino aveva la sua da dire.

Affitti troppo alti, ma non per Daniel. Dalla padella nella brace. I volontari ce la mettono tutta, ma gli affitti sono diventati troppo alti e rischiano di dover sgomberare. In quel caso la fine del gatto iper-dotato e di tutti gli altri suoi amici pelosi è tutt’altro che certa. E’ invece è proprio Daniel a saltare fuori dalla padella e contestualmente spegnere la brace. Avere 26 dita di fatto è una malformazione, il gatto sarà pure inadottabile o quasi, ma quelli del gattile di Milwaukee decidono di provare lo stesso a mandare in giro i suoi appelli. E alla faccia della malformazione e dell’inadottabilità presunta, di richieste di adozione ne arrivano a centinaia, accompagnate da una quantità così ingente di donazioni che non solo ci scappa l’affitto, ma resta pure una discreta somma di denaro, tale da poter pensare all’acquisto di una struttura propria. Daniel, e non poteva essere altrimenti, è diventato la mascotte del gattile della cittadina USA. Insomma, i volontari lo hanno salvato da morte certa e lui li ha ricambiati nello stesso modo.

A.S.