Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Caro-benzina, il pieno vado a farlo in Svizzera

CONDIVIDI

Rifornimenti oltre il confine – Benzina alle stelle nel nostro Paese da quando il governo Monti ha introdotto tra i tanti rincari del decreto “salva Italia” anche l’aumento delle accise sui carburanti che ha spinto gli automobilisti a cercare nuove escamotage per riuscire a risparmiare; mentre chi abita nell’entroterra si arrangia come può cercando di rifornirsi nei distributori che espongono i prezzi più economici (questione di pochi centesimi), i connazionali di Varese sfruttano il vantaggio della posizione geografica e la benzina vanno a farla oltre il confine.

Risparmio sensibile – E’ una scena a cui abbiamo già assistito qualche tempo fa: benzina alle stelle per il caro-petrolio e file di auto pronte a rifornirsi nelle stazioni di servizio svizzere del Canton Ticino. Un’immagine molto simile a quella di ieri, con le vetture incolonnate nelle località di Ponte Tresa, Gaggiolo e Fornasette per risparmiare una cifra che si aggira attorno ai 40 centesimi al litro per la benzina e 30 per il diesel. Cifre per nulla irrisorie infatti, a fronte di un aumento nazionale del carburante di 8,2 punti percentuali, i varesotti che adoperano questa soluzione riescono a risparmiare circa 20 euro per ogni 50 litri di carburante. Insomma, un importo interessante che fa prevedere grandi affari per i distributori oltre il confine dove chi può continuerà a rifugiarsi per sfuggire nel suo piccolo alla crescente pressione fiscale. 

Irene Lorenzini