Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Attentato nel centro di Liegi, due morti e una decina di feriti

CONDIVIDI

E’ di due morti e una decina di feriti, tra cui un bimbo di due anni in fin di vita, il bilancio provvisorio di un attentato nel centro di Liegi, avvenuto oggi intorno alle 12 e 30 nella centralissima Place Saint-Lambert, una delle piazze più affollate della cittadina belga, particolarmente affollata in questo periodo di festività. A diffondere il primo bilancio delle vittime è stata l’edizione online del quotidiano locale Le Soir. Oltre alle due vittime, molti passanti sono stati colpiti dai frammenti di una serie di ordigni esplosivi, presumibilmente  granate, lanciate, secondo una prima ricostruzione, da tre uomini. Uno dei tre attentatori, si sarebbe suicidato immediatamente dopo il folle gesto, ma la notizia è ancora da verificare,un altro è stato arrestato, mentre il terzo è ancora latitante. Ancora dubbia la presenza di un quarto uomo, che, secondo le fonti, avrebbe esploso alcuni colpi dal tetto di un negozio della piazza.

 

La cronaca dell’attacco – Secondo la ricostruzione fatta dai media regionali, i tre uomini avrebbero iniziato la loro folle azione, appostandosi dietro una panetteria, “Le Point Chaud”, per lanciare una serie di granate prima all’interno del palazzo di Giustizia di Liegi e poi ancora verso una fermata dell’autobus. In tutto, sempre secondo la cronaca locale, sono state in tutto 4 le deflagrazioni udite, a cui sono seguite anche una serie di raffiche di arma da fuoco. Il terzo uomo autore del folle attentato, si sarebbe  nascosto proprio all’interno del palazzo di Giustizia, e da lì avrebbe esploso ulteriori raffiche. Ancora nel primo pomeriggio sarebbero continuati gli spari. Per il momento la polizia ha evacuato la zona e disposto la chiusura di tutti i negozi. Ancora tutti da chiarire, i motivi dell’attentato.

Luca Marrelli