Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Jet Google parcheggiati alla Nasa

CONDIVIDI

Jet Google alla Nasa – I fondatori di Google, Larry Page, Sergey Brin ed Erich Schmidt, hanno chiesto tramite la società H211 alla Nasa la possibilità di “parcheggiare” i propri jet nello storico Hangar One dell’ente spaziale, peraltro poco distante da Googleplex.  Si tratta di uno spazio costruito nei lontani anni ’30 che si trova all’interno del Moffett Federal Airfiled sulla baia di San Francisco, che i padri di Google vorrebbero utilizzare per due terzi.

Ristrutturazione Hangar One – Per il permesso di sosta degli aerei Google nell’hangar, la società di Mountain View ha promesso di impegnarsi a pagare 33 milioni di dollari che verranno utilizzati per ristrutturare l’immensa costruzione che da anni giace in rovina. L’ Hangar One è grande quanto quattro campi da calcio e mezzo e alta ben 60 metri, senza copertura, rimossa tempo addietro perché conteneva Pcb, piombo ed amianto.

Attesa della risposta – Dalla Nasa non è ancora arrivata nessuna risposta, nonostante l’offerta sia l’unico modo per ristrutturare l’hangar in assenza di risorse economiche da parte dell’ente spaziale. Secondo il giornale dell’azienda Google sarebbe sul punto di ritirare l’offerta, perché l’allungamento dei tempi farebbe lievitare a dismisura i costi della ristrutturazione dell’hangar che continua ad essere esposto alle intemperie. Mentre il direttore della H211 incita ad una decisione veloce e definitiva, la Nasa, attraverso il suo portavoce Bob Jacobs, afferma che «sarebbe prematuro discutere i meriti della proposta finché non avremo avuto il tempo di rivedere tutti i dettagli, che non sono stati ancora interamente controllati. Comprendiamo l’interesse e la natura storica della struttura e stiamo valutando tutte le opzioni mentre prepariamo il budget per il 2013»

 

Michela Santini