Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

La storia di Luca, cieco e paralizzato a causa di un pestaggio

CONDIVIDI

Risiedevano nella Svizzera francese – All’epoca dei fatti Luca aveva 7 anni e risiedeva in Svizzera con i suoi genitori e il fratellino Marco di 4 anni. Una sera la mamma si era molto preoccupata in quanto i due bambini non rientravano a casa, perciò ha deciso di uscire a cercarli, e dopo ore di disperazione ha trovato Luca nella neve, senza conoscenza e mezzo nudo. Il piccolo è stato subito ricoverato in ospedale dove è entrato in coma: si risveglierà solo dopo 3 mesi, cieco e paralizzato a causa delle violenze subite.

La polizia non ha isolato il luogo del ritrovamento – Gli agenti della polizia svizzera non hanno impedito l’accesso al punto nel quale è stato rinvenuto il ragazzino, permettendo così ai curiosi di accedervi e cancellare tracce che avrebbero potuto essere fondamentali per risalire ai colpevoli. Durante l’inchiesta venne attribuita la colpa dell’aggressione al loro cagnolino Rocky prima, anche se i suoi graffi non erano compatibili con le ferite trovate sul corpo di Luca, e poi addirittura al fratellino di 4 anni.

Lo avevano picchiato con dei bastoni – Quando il ragazzo si è risvegliato dal lungo coma ha raccontato di essere stato aggredito da tre uomini armati di bastoni, presumibilmente bulli del luogo che però erano stati scagionati in quanto al momento dei fatti risultavano presenti a scuola. Ma la mamma di Luca è convinta che siano stati proprio loro, anche perché la pagina del registro di classe di quel giorno risulta essere stata strappata, e chiede giustizia prima che la prescrizione annulli definitivamente la possibilità che i colpevoli di un reato tanto brutale vengano puniti.

Marta Lock

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram