Home Spettacolo

Sanremo 2012: Adriano Celentano c’è

CONDIVIDI

Celentano di nuovo sul palco dell’Ariston – Adriano Celentano parteciperà alla 62esima edizione del Festival di Sanremo. E’ senz’altro questa la notizia più importante. Nonostante le grandi novità messe in atto per la prossima edizione del festival della canzone italiana –  il Festival sbarca su Facebook, gli artisti porteranno in gara due brani e non più uno – quel che segna da subito l’edizione 2012 di Sanremo, targata ancora una volta Morandi, è di certo l’annuncio dato dal direttore artistico Gianmarco Mazzi durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo regolamento, tenutasi a Milano: quest’anno sul palco dell’Ariston arriverà Adriano Celentano. In quale veste ancora però non è lecito saperlo: “Non so ancora quando verrà se alla prima serata, all’ultima o a tutte. Potrebbe venire anche tutte le sere, come restare in qualche albergo fino all’ultimo per poi comparire all’improvviso. Sarà lui a decidere, in piena autonomia” – ha detto Mazzi, aggiungendo – gli sarà data la massima libertà. Nessuna ipotesi, quindi, di una possibile censura”. Anche perché, secondo quanto ha aggiunto il direttore artistico del Festival, “Celentano non è uno al quale puoi chiedere cosa voglia fare. Bisogna lasciarlo libero anche perché dopo tanti anni di carriera sa bene quello che fa”. L’ultima volta che il Molleggiato ha calcato il palcoscenico del teatro sanremese è stato nel lontano 1994.

Il Festival di Sanremo in tempo di crisi economica – A quanti, durante la conferenza stampa di presentazione del Festival della canzone italiana di quest’anno, hanno chiesto incuriositi intorno a quale cifra si aggirasse il cachet di Adriano Celentano, il direttore artistico della kermesse canora nostrana ha risposto “Lui è un artista di caratura internazionale, e quindi dovrà essere trattato al pari degli ospiti internazionali. Una cosa però è certa: che, anche se chiederà un euro in più di quanto richiesto da Fiorello per il suo ultimo spettacolo, devolverà tutto in beneficenza”. Mazzi ha inoltre spiegato che per la 62esima edizione è confermato lo stesso budget dell’anno scorso che si aggirava intorno ai 10 milioni di euro. Una parte consistente del budget potrebbe essere destinato agli artisti internazionali ma, ha spiegato Mazzi “se strada facendo ci accorgessimo che per qualche artista la resa non vale la spesa, potremo anche rinunciarci decidendo così di fare qualche risparmio”.

Maria Rosa Tamborrino