Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Tunisia, Marzouki nominato presidente: “Sarò fedele alla rivoluzione”

CONDIVIDI

Tunisia, Marzouki nominato presidente. L’era Ben Alì in Tunisia si è conclusa ufficialmente ieri. Moncef Marzouki, il leader del partito Congresso per la Repubblica che era stato eletto con 153 voti sui 217 a disposizione dell’Assemblea Costituente tunisina, ha giurato come presidente della Repubblica, ed ha anche tenuto il suo primo discorso. Marzouki è stato un attivista per la difesa dei diritti umani, ed in passato era stato arrestato diverse volte per questo suo impegno. E’ succeduto all’ex-presidente Ben Alì, che è fuggito all’estero nel gennaio scorso, dopo le violente proteste popolari che hanno portato alla caduta del suo regime.

“Sarò il presidente di tutti i tunisini” – Marzouki è apparso visibilmente emozionato durante la cerimonia d’investitura, che lo ha portato alla nomina di presidente della Repubblica tunisina. Nel corso del giuramento ha dichiarato fedeltàAi martiri ed agli obiettivi della rivoluzione”, e si è proclamato garanteDegli interessi nazionali, e di uno Stato fondato sulla legge e sulle istituzioni”. Successivamente Marzouki ha tenuto il suo primo discorso da presidente, ed ha indicato tutti gli obiettivi che intende raggiungere nel corso del suo mandato. Il neo-presidente ha anche teso la mano alle opposizioni, e si è detto disponibile ad aumentare gli investimenti, che dovranno portare allo sviluppo delle regioni più povere della Tunisia. Marzouki ha poi concluso il suo discorso ricordando le oltre 250 persone cadute durante le rivolte contro Ben Alì, e si è detto anche onorato per essere diventato “Il primo presidente della prima Repubblica libera del mondo arabo”.

Simone Lo Iacono