Home Cultura Arte: Notizie dal mondo dell'Arte

George Clooney a marzo in teatro per difendere i diritti degli omosessuali

CONDIVIDI

STAR A TEATRO – George Clooney reciterà a teatro, anche se solo per una sera, in occasione della rappresentazione di 8. Il testo teatrale è stato scritto da Dustin Lance Black ed è basato sul processo che ha dichiarato incostituzionale la Proposition 8 che chiedeva un’attuazione di una definizione restrittiva di matrimonio, limitato all’unione fra un uomo e una donna.

IN SCENA – Clooney è il primo nome famoso ad aderire al reading di 8 che si svolgerà al Wilshire Ebell Theatre di Los Angeles il 3 marzo. La regia dell’evento sarà curata da Rob Reiner e i proventi della serata saranno devoluti all’American Foundation of Equal Rights, di cui Reiner e Black sono stati membri fondatori.
A settembre si era svolto a New York un evento analogo a cui avevano partecipato Morgan Freeman, Cheyenne Jackson, John Lithgow, Christine Lahti, Matthew Bomer e altri nomi di rilievo del mondo del cinema e dello spettacolo.

PER DIFENDERE I DIRITTI DEI CITTADINI – George Clooney, attualmente protagonista nelle sale italiane con il film da lui diretto ed interpretato Le idi di marzo, ha aderito volentieri al progetto. In un comunicato l’attore ha dichiarato: “E’ sconvolgente che gli americani omosessuali siano trattati come cittadini di seconda classe. Sono fiducioso che molto presto, le leggi di questa nazione rifletteranno la verità che gay e lesbiche, come tutti gli esseri umani, sono nati con uguale dignità e diritti“.

Beatrice Pagan