Ragazzi in sovrappeso più a rischio droga

Ragazzi in sovrappeso più a rischio droga e alcol. I ragazzi in sovrappeso sono più esposti all’uso di droghe e al binge drinking. Secondo una ricerca condotta dall’Istituto di fisiologia clinica del Consiglio nazionale delle ricerche (Ifc-Cnr) di Pisa, l’uso di sostanze illegali, l’abuso di alcol e tabacco è circa doppio nei giovani in sovrappeso rispetto ai coetanei normopeso, con rischi fortissimi dal punto di vista della salute. Tra le cause del disturbo alimentare e dei comportamenti a rischio “vi sono fattori di disagio psicosociale”: in primis la mancanza di autostima, le relazioni interpersonali e un senso di insoddisfazione generale.

Precoci danni alla salute. Lo studio, pubblicato sulla rivista PlosOne, ha coinvolto oltre 33 mila studenti delle scuole superiori italiane tra i 15 e i 19 anni di età. I ricercatori hanno preso in considerazione l’uso di cocaina, eroina, stimolanti, allucinogeni e tranquillanti. ”In particolare, considerando l’uso frequente (10 o più volte negli ultimi 30 giorni), per la cocaina si osserva una percentuale d’uso nei normopeso dello 0,3% e nei sovrappeso dello 0.6%; per l’eroina e per gli allucinogeni i valori sono rispettivamente 0,3% – 0,7%; per gli stimolanti 0.4% – 0.7%; per i tranquillanti 0,6% – 1,2%”. Per quanto riguarda gli altri comportamenti a rischio, è emerso una tendenza all’ubriacatura del 14% tra i normopeso contro il 17% dei sovrappeso; per i fumatori la percentuale tra i normopeso è del 26,6% mentre tra i sovrappeso del 30,5%. “E’ necessario focalizzare l’attenzione – spiega Sabrina Molinaro, ricercatrice dell’Ifc-Cnr e coordinatrice dello studio – sui fattori coinvolti nello sviluppo dell’obesità in età giovanile che, insieme all’uso di sostanze, possono contribuire al precoce manifestarsi di danni alla salute”.

Adriana Ruggeri