Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Alfano: Questo governo è il male minore

Alfano: Questo governo è il male minore

E’ toccato al segretario politico del Pdl, Angelino Alfano, il compito (non facile) di difendere l’attuale esecutivo: “E’ meglio sostenere questo governo che andare alle elezioni“, ha affermato il “delfino” del Cavaliere al congresso provinciale del partito che si è svolto ieri a Reggio Emilia. E sulla manovra appena approvata alla Camera: “Non ci ha convinto del tutto – ha spiegato l’ex Guardasigilli – ma aspettiamo il versante dello sviluppo“.

No alle elezioni – “Abbiamo votato la fiducia perché riteniamo che ciò che accadrebbe in assenza di questo governo sarebbe peggio”. Angelino Alfano lo ha detto chiaro: il motivo per cui il Pdl ha acconsentito al governo dei tecnici di accomodarsi in Parlamento è perché lo ha considerato il male minore. “Se si andasse al voto domani – ha continuato il segretario –  faremmo le elezioni in un tempo di crisi talmente grave per cui è meglio sostenere questo governo che andare alle elezioni subito”.

Troppe tasse – Un’osservazione che ha introdotto lo scarso entusiasmo del Pdl anche sulla manovra. “Questo governo – ha ripreso Alfano – ha fatto una manovra che non ci ha convinto dal punto di vista filosofico perché segnata da troppe tasse, noi lo abbiamo incitato a fare meglio e crediamo di avere inciso su alcuni aspetti essenziali, come l’alleggerimento della botta su pensioni e casa e il no all‘Irpef. Adesso – ha aggiunto il segretario del Pdl – lavoriamo per fare sì che il versante sviluppo sia quello fondamentale”.

Porta aperta al Carroccio – E sul finale, l’ex ministro della Giustizia ha accennato anche alla malferma alleanza con la Lega, lasciando qualche spiraglio sulla possibilità di ricucire lo strappo a livello centrale: “Con la Lega governiamo insieme in gran parte del Nord – ha osservato Alfano – e questo è un dato che fa vivere l’alleanza. Poi è ovvio che in questo momento abbiamo assunto decisioni differenti“.

Maria Saporito