Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Filippine, sale il numero delle vittime causate da Washi. Autorità: Sepolture collettive

Filippine, sale il numero delle vittime causate da Washi. Autorità: Sepolture collettive

Continua a salire il numero dei morti causati nelle Filippine dalla tempesta tropicale Washi. Secondo gli ultimi dati sarebbero 652 i decessi accertati, ma ben 900 sono le persone che risultano ancora disperse. La portata di questa calamità naturale, dunque, è destinata ancora ad ampliarsi.
Per le autorità locali si prospetta un nuovo problema: gli obitori locali non riescono più ad accettare corpi e in molti oramai sono convinti che bisognerà optare per le sepolture collettive, nonostante da parte della popolazione vi sia una ferrea opposizione.
A darne notizia è l’agenzia di stampa LaPresse che scrive: “Le autorità di Iligan, città nel sud delle Filippine devastata dalle alluvioni, stanno organizzando sepolture di massa per alcune delle quasi 700 vittime della tempesta tropicale Washi. Lawrence Cruz, sindaco di Iligan, ha riferito che gli obitori della città sono tutti pieni e non accettano più i corpi trovati tra le macerie. La prima sepoltura di 50 vittime non identificate si terrà nelle prossime ore in tombe individuali. La situazione è invece più caotica nella vicina Cagayan de Oro, dove le persone si oppongono a sepolture di massa e chiedono di conservare i cadaveri fino alla loro identificazione da parte dei parenti. Finora il bilancio dell’alluvione è di 652 morti e 900 dispersi”.

Fonte foto: La Repubblica.

S. O.