Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Napolitano: L’italia ha individuato i passi giusti per uscire dalla crisi

Napolitano: L’italia ha individuato i passi giusti per uscire dalla crisi

Napolitano: No a scorciatoie – Il presidente della Repubblica, partecipando alla cerimonia di auguri per il Natale e il Capodanno al Quirinale con il corpo diplomatico, torna a parlare della situazione economia del nostro paese.
Se l’Italia fa, come sono certo farà, la sua parte, più in generale il percorso che porta all’uscita dalla crisi è europeo e sovranazionale. E’ necessaria una politica comune, l’impatto va ben oltre i confini dei 17 o dei 28: se per l’Europa la posta in gioco è altissima, le ricadute interessano il mondo intero. Ogni fantasia di scorciatoie nazionali è pura illusione“, dice il Capo dello Stato.

Bene la manovra Monti – Napolitano supera i conflitti politici provocati dalla manovra e non può fare a meno di lodarla: “La crisi fiscale e finanziaria dell’area euro ha una portata destabilizzante di cui è difficile misurare i limiti, investe le radici dell’Unione europea, minaccia la stabilità economica ed il benessere del mondo intero, ma i passi per uscirne sono stati intrapresi. E in Italia, la manovra varata dal governo Monti, in via approvazione da parte del Parlamento, ha dato un contributo non indifferente, con il sacrificio di tutti. L’Europa rimane una. Immaginarne due o ancor più, significherebbe scivolare su un piano inclinato al fondo del quale non rimarrebbe alcuna Europa“.

L’Italia merita fiducia – Secondo Napolitano l’Italia merita “fiducia nei fermenti di democrazia e di libertà che animano i popoli, nella prospettiva di rinnovata cooperazione tra le nazioni, nella determinazione dei governi e delle organizzazioni internazionali nel rispondere a prove e difficoltà spesso non prevedibili“.
Le sfide che attendono oggi l’Italia sono nuove, in un’epoca di continui cambiamenti della realtà mondiale.”Si tratta di sfide comuni che dobbiamo raccogliere e vincere insieme, conclude Napolitano.

Matteo Oliviero