Home Notizie di Calcio e Calciatori Pagelle Cesena-Inter: Candreva instancabile, Julio Cesar decisivo

Pagelle Cesena-Inter: Candreva instancabile, Julio Cesar decisivo


Pagelle Cesena-Inter – Un’Inter cinica e pragmatica raccoglie il massimo risultato con il minimo sforzo battendo per 1-0 il Cesena sul sintetico del Manuzzi. Il gol partita arriva al 63’ e lo firma Ranocchia di testa che approfitta di un’uscita avventata di Antonioli. La rete decisiva arriva proprio nel momento in cui i romagnoli avevano preso coraggio e i nerazzurri apparivano in chiara difficoltà. I padroni di casa ci provano fino al fischio finale, ma uno strepitoso Julio Cesar si oppone alla grande a Ghezzal. Per l’Inter è la terza vittoria consecutiva in campionato (non accadeva da sette mesi), addirittura quinta nelle ultime sei. I nerazzurri si issano così al quinto posto in classifica, ma lo svantaggio dalla zona Champions e dalla vetta resta immutato: rispettivamente 8 e 10 punti.

Pagelle Cesena – Candreva 6,5: instancabile, corre e lotta dall’inizio alla fine mettendo in difficoltà due mostri sacri come Maicon e Zanetti. Si rende pericoloso in almeno un paio di occasioni: sulla prima c’è un attento Julio Cesar, sulla seconda si immola un eroico Maicon. Comotto 6, Von Bergen 6, Rodriguez 6, Lauro 6, Guana 6, Parolo 6, Eder 6, Ghezzal 6, Ceccarelli 5,5, Mutu 5,5, Bogdani 5,5, Antonioli 5: sul suo voto pesa come un macigno la responsabilità in occasione del gol partita con un’uscita non proprio da portiere di lungo corso. Buono il lavoro di mister Arrigoni (6): il suo Cesena è ordinato e dinamico a metà campo e sembra aver intrapreso la strada giusta verso la salvezza. Ingenuità permettendo…

Pagelle Inter – Julio Cesar 7: almeno tre interventi degni di nota, quello su Ghezzal a pochi minuti dalla fine è da grandissimo portiere e permette ai suoi di portare a casa i tre punti. Ranocchia 6,5, Lucio 6,5, Maicon 6, Nagatomo 6, Zanetti 6, Thiago Motta 6, Cambiasso 5,5, Milito 5,5, Pazzini 5,5, Obi 5,5, Coutinho 5: ben controllato dagli avversari, in particolare da Comotto, appare spaesato e non riesce mai a entrare nel gioco nerazzurro. Ranieri (6) lo sostituisce all’intervallo con Obi, ma non è che le cose migliorino molto. Per il mister di Testaccio arriva comunque la vittoria numero 150 in Serie A.

Miro Santoro