Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Passera: Abbiamo messo l’Italia al sicuro. Nuova manovra? Vedremo

Passera: Abbiamo messo l’Italia al sicuro. Nuova manovra? Vedremo

Passera: Italia al sicuro – Non ha dubbi il nuovo Ministro dello sviluppo economico, la manovra salva Italia è stata necessaria non solo per mandare un chiaro segnale all’Europa, ma proprio per mettere il paese al sicuro: “C’è stato il piano di salvataggio per bloccare l’impatto del ‘Grecia due’, adesso tutti i pezzi del paese devono muoversi, giustizia, istruzione, sviluppo, tutti insieme”.
Passera non assicura sulla necessità di una nuova manovra economica dopo quella che le Camere si apprestano a votare, ciò che è certo è che ci “sarà bisogno di nuove risorse, però occorrerà trovare le risorse, per tutto questo, con altre leve”.

Gli obiettivi del governo – Il Ministro però tiene a chiarire quelli che secondo lui sono gli spazi in cui il governo deve intervenire, ovvero “la riduzione dell’evasione fiscale e dei costi dello Stato, un utilizzo migliore dei fondi europei e di quelli confiscati alla criminalità organizzata, oltre alla mobilitazione degli investimenti di capitale privato“.
Sulle liberalizzazioni il Ministro ammette: “Mi sono preso un’arrabbiatura pazzesca, ma non finisce qua. Innanzitutto nel decreto ci sono cose clamorose positive e fortissime, poi ci sono ancora un paio di cose non ancora andate dentro: il caso farmacisti  è emblematico ma è stato un grande peccato anche per loro. Ci torniamo“.
E ancora sulle frequenza tv che verranno assegnate non gratuitamente: “Di fronte ai sacrifici chiesti agli italiani, pensare che un bene di Stato possa esser dato gratuitamente non è tollerabile e, verosimilmente, non lo tollereremo”.  Il ministro non ha risposto chiaramente circa l’intenzione di fare un’asta: “Può essere una cosa un po’ diversa, dobbiamo trovare nuovi modi”.
Non solo, la lotta all’evasione fiscale deve essere intensificata: “L’impegno nostro, non dovendo rendere conto a nessuno, sarà senza pace. Dobbiamo recuperare 120 miliardi, veramente rubati agli altri e recuperare dall’evasione fiscale consentirà di fare investimenti sulla crescita e renderà più equo tutto”.

Matteo Oliviero