Home Lifestyle Salute Varicella, “bloccata” dal sole

Varicella, “bloccata” dal sole

Il sole blocca la varicella. Il virus della varicella potrebbe essere inibito dall’esposizione alla luce del sole. A sostenere la tesi che l’esposizione alla luce solare ostacola la diffusione della malattia sono i ricercatori della St Georgès University of London. Attraverso uno studio, pubblicato sulla rivista Virology, hanno notato come la varicella sia meno comune nei Paesi che beneficiano delle maggiori quantità di raggi UV (nelle zone tropicali).

Più difficile il contagio nei paesi tropicali. Il virus della varicella, chiamato tecnicamente Herpes Zoster, è molto contagioso e può diffondersi prima con la tosse, poi con la comparsa delle bolle. La ricerca, guidata da Phil Rice, è stata condotta prendendo in esame i dati relativi a 25 precedenti studi, incrociandoli con diversi fattori climatici. A più alti livelli di raggi UV si è notato una considerevole riduzione dei casi di varicella, poiché l’esposizione ai raggi solari rende difficile la vita al virus e il contagio da persona a persona. Gli esperti spiegano tuttavia che anche se la luce solare contribuisce alle differenze nella prevalenza della varicella tra le regioni tropicali e temperate, esistono altri fattori legati al clima che devono essere presi in considerazione, come le temperature medie, il livello di umidità e la densità di popolazione. “Il ruolo dei raggi UV è fondamentale. Noi – spiega Il professor Phil Rice – consideriamo il sole il parametro principale per comprendere come mai la varicella sia meno comune e meno facilmente trasmessa da persona a persona nei paesi tropicali. Mentre è più frequente in quelli con le stagioni più fredde come il Regno Unito“.

Adriana Ruggeri