Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Berlusconi: Mai avuto passione per la politica

Berlusconi: Mai avuto passione per la politica

Alla cerimonia organizzata oggi dal presidente della Repubblica al Quirinale per gli auguri di Natale da tributare alle alte cariche dello Stato, era presente anche Silvio Berlusconi. L’ex premier è apparso in grande spolvero, sereno e ben disposto a regalare sorrisi, strette di mano e immancabili battute. “Non ho mai avuto passione per la politica“, avrebbe confidato ad alcuni giornalisti presenti al Quirinale, aggiungendo di non aver sofferto per l’allontanamento (forzato) da palazzo Chigi.

Preoccupazione ad alta quota – “Io non ho mai avuto passione per la politica e adesso viaggio su aerei molto più belli di quelli di Stato. Però mi dispiace per la situazione dell’Italia, sono preoccupato“. Sarebbero queste le parole consegnate dall’ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ad alcuni cronisti presenti questo pomeriggio al Colle. Il Cavaliere, invitato da Giorgio Napolitano alla cerimonia organizzata in vista delle prossime festività, si sarebbe intrattenuto con molte delle autorità presenti, fornendo commenti più o meno piccati sull’attuale momento.

A difesa dei gioiellieri – Ai giornalisti che lo hanno incalzato sulla nuova manovra, il leader del Pdl ha confermato di non gradire alcune misure, come quella relativa alla tracciabilità del denaro. “Mille euro, che poi sono 999 – ha precisato Berlusconi – è troppo poco. Ho avuto proteste vibranti di chi vende cose di lusso come gioiellieri e antiquari perché molte volte quando fai certi acquisti non vuoi che altri lo sappiano, per esempio la moglie o i colleghi”. Una nota dolente, che l’ex premier cercherà di sottoporre all’attenzione del suo successore nella colazione di lavoro che avranno domani a palazzo Chigi.

Le polemiche sull’articolo 18 – E la sua opinione sulla riforma  previdenziale, che ha dato il “la” a un braccio di ferro serratissimo tra il governo e i sindacati? “Se l’articolo 18 lo avesse toccato il centrodestra – ha notato Berlusconi – ci sarebbe stata la rivoluzione. Se certe cose le fa la sinistra ci sono solo lamentele”.

Maria Saporito