Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Massimo Ciancimino torna libero

Massimo Ciancimino torna libero

Libero – Massimo Ciancimino, il figlio del sindaco mafioso di Palermo, torna ad essere un uomo libero. Lo avevano incarcerato lo scorso 21 aprile con l’accusa di calunnia ai danni dell’ex capo della polizia Gianni De Gennaro e di detenzione di esplosivi. Dopo un primo periodo in cella, a luglio era  stato trasferito ai domiciliari dai quali ieri il gip palermitano Fernando Sestito lo ha scarcerato.

Calunnia – La prima accusa a cadere è stata la stessa che aveva fatto scattare le manette, ossia la tentata calunnia ai danni di De Gennaro. L’uomo avrebbe infatti consegnato agli inquirenti responsabili delle indagini sulle trattative fra Stato e Mafia un biglietto attribuibile al padre, don Vito, manipolato da Massimo stesso per accostare  il nome dell’ex capo del Dipartimento informazioni per la sicurezza a quello di alcuni personaggi della criminalità organizzata.

Esplosivi – La seconda accusa, quella per detenzione di esplosivi, è stata ritirata solamente ieri. L’uomo venne incriminato quando gli agenti che si occupavano della perquisizione della sua abitazione ritrovarono 13 candelotti di gelatina cava in “pessimo stato di conservazione”. All’epoca dei fatti i periti fecero sapere: La pericolosità era accentuata dalla presenza di numerosi detonatori sparsi all’interno dello stesso sacchetto” con “caratteristiche atte a provocare un’esplosione equiparabile alle conseguenze cagionate dall’impiego di armi da guerra”.

Irene Lorenzini