Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Si suicida a Pordenone un uomo della polizia penitenziaria

Si suicida a Pordenone un uomo della polizia penitenziaria

Si è sparato con la pistola di ordinanzaL’assistente capo della polizia penitenziaria del carcere di Pordenone, ieri pomeriggio, dopo aver terminato il suo turno di servizio, è salito sulla sua auto dirigendosi verso San Vito al Tagliamento, un luogo isolato, ha parcheggiato e si è sparato un colpo alla testa con la pistola con la quale svolgeva la sua mansione.

Quinto suicidio in un anno – E’ questo il tragico bilancio evidenziato da Eugenio Sarno, segretario generale della Uil penitenziari, il quale aggiunge che il fenomeno deve essere approfondito in quanto sta iniziando ad assumere dimensioni preoccupanti: in dieci anni sarebbero 60 i suicidi di uomini della polizia penitenziaria.

Personale in prima linea – Sebbene non si possa strumentalizzare il fenomeno, non si può neanche escludere a priori che in qualche modo sia collegato ad un ambiente lavorativo fonte di grande disagio. Il personale penitenziario vive a stretto contatto con i detenuti, assorbendone quindi i malesseri soggettivi e oggettivi, in condizioni di lavoro non ottimali in ambienti insalubri, amplificando l’eventuale disagio interiore e percezione delle difficoltà, e abbattendo l’autodifesa di quelle persone psicologicamente più soggette ad entrare in uno stato di depressione che può portare al suicidio. Sarno ha già fissato un incontro con il ministro della Giustizia per discutere dell’argomento.

Marta Lock