Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Romano, la Camera dice sì all’utilizzo delle intercettazioni. 260 i contrari

Romano, la Camera dice sì all’utilizzo delle intercettazioni. 260 i contrari

Il voto su Romano – Dopo che già la Giunta per le autorizzazioni aveva dato il suo assenso all’utilizzo delle intercettazioni, nell’ambito dell’inchiesta per mafia che ha coinvolto l’ex Ministro Romano, anche la Camera ha dato il parere favorevole.
Romano è stato accusato di corruzione aggravata dall’avere agevolato la mafia e su di lui pende anche la richiesta da parte della Procura di Palermo, di rinvio a giudizio per concorso in associazione mafiosa.
La votazione ha visto lo scrutinio segreto, i voti favorevoli sono stati 286, contrari 260 e 4 gli astenuti. Le intercettazioni che la Procura ha chiesto di utilizzare risalgono agli anni 2003-2004, quando l’ex ministro era deputato dell’Udc.
Così come avevo chiesto in giunta, l’autorizzazione delle intercettazioni mi potrà solo aiutare a dimostrare la mia estraneità ai fatti che mi si contestano“, è stato il commento di Romano subito dopo il voto. Resta attesa per il processo che lo vedrà imputato.

Il caso Cosentino – Oggi pomeriggio, la Giunta per le autorizzazioni della Camera, dovrà esprimersi anche sulla richiesta di custodia cautelare nei confronti del parlamentare e coordinatore Pdl in Campania Nicola Cosentino.
Secondo le ultime indiscrezioni si andrebbe al via libera anche in questo caso.

Matteo Oliviero