Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Egitto, l’accusa di El Ganzuri: Gli aiuti internazionali non sono mai arrivati

Egitto, l’accusa di El Ganzuri: Gli aiuti internazionali non sono mai arrivati

Nella particolare situazione che caratterizza l’Egitto odierno, in bilico tra aneliti democratici rappresentati dalle elezioni parlamentari, che nonostante tutto stanno andando avanti, e i continui scontri che in piazza Tahrir contrappongono i manifestanti alle forze di sicurezza al servizio della giunta militare che guida il Paese dalla scorsa primavera, un ruolo sarebbe svolto anche se indirettamente da diverse altre nazioni. Nella fattispecie in Egitto non sarebbero giunti gli aiuti che, nel corso di questi mesi, sono stati promessi da molti stati della comunità internazionale.
La stessa situazione riguarderebbe anche la Tunisia, l’altra nazione che nei primi mesi del 2011 è stata interessata dalle prime rivolte che hanno interessato i paesi arabi del Nordafrica.

Parole al vento – A lanciare l’accusa è stato il neo premier ad interim egiziano, il tanto discusso – e dalla ‘piazza osteggiato – Kamal el Ganzouri.
Stando a quanto riportato dall’Ansa, “Kamal el Ganzouri, che ha affermato che il G8 ha promesso 35 miliardi di dollari a Egitto e Tunisia e non è arrivato nulla, gli Usa 2,24 miliardi e ancora niente. Solo dai paesi arabi, ha spiegato, è arrivato 1 miliardo dei 10,5 promessi. A ciò si aggiungono 9 miliardi di dollari che hanno lasciato il paese, in seguito alla rivoluzione di gennaio”.

Nella foto: il premier ad interim egiziano Kamal el Ganzouri.

S. O.