Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica La manovra arriva in Senato per il voto definitivo. Lega e Idv...

La manovra arriva in Senato per il voto definitivo. Lega e Idv voteranno no

Il voto del Senato – Il voto definitivo sulla manovra salva Italia è previsto entro sera nell’aula del Senato. Per le 12,30 è fissato l’intervento di Monti in Aula, poi le dichiarazioni e gli interventi dei partiti, dopodiché sarà la volta del voto di fiducia.
Il voto del Senato sarà l’ultimo atto del 2011, dopo l’approvazione della manovra, infatti, inizierà lo stop ai lavori per le festività di Natale.
Il Senato tornerà ad operare il prossimo 10 gennaio, alle 17, con il seguente ordine del giorno: “ratifiche di accordi internazionali definite dalla commissione esteri; mozione sulla riscossione dei crediti fiscali; mozione sulla macroregione adriatico-ionica; mozione per la cura delle malattie rare; deliberazione sulla Costituzione in giudizio del Senato della repubblica per resistere in un conflitto di attribuzione; documenti definiti dalla giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari”.

Le intenzioni di voto – Il Pdl voterà compatto per il sì, è questa l’opinione di Matteoli, che richiama anche la Lega sul comportamento avuto nei giorni scorsi: “Sono in Parlamento da trent’anni e di vicende tipo quelle della Lega ne ho viste tante, fatte anche da altri. Non mi piacciono. La Lega ha scelto un certo percorso ma le cose che ci hanno legati non sono venute meno. Basta essere chiari sugli obiettivi e sul programma. Ci sono 2 Leghe: una sul territorio e che è contro e una Lega che è a Roma e che fa il suo dovere e ci ha sempre appoggiati. Non possiamo pensare che il Pdl stia fermo, deve andare a spiegare i perché di certe scelte, ma l’elettorato alla fine apprezzerà i sacrifici e il senso di responsabilità. Il Pdl voterà sempre unito a favore del governo e andrà compatto al Senato“.
La Lega e l’Italia dei Valori invece voteranno contro. “Il Governo Monti è illegittimo e frutto di un vero e proprio colpo di Stato , così come la la manovra è razzista perché è evidente a tutti che le ripercussioni negative saranno maggiori al Nord“, ha fatto sapere Calderoli.  
I 12 senatori dell’Italia dei valori hanno annunciato che non voteranno più la fiducia al governo Monti. Elio Lannutti dell’Idv lo ha ricordato criticando fortemente ”il governo dei banchieri”.

Matteo Oliviero