Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Monti presenta la manovra al Senato: Italia affronta la crisi a testa...

Monti presenta la manovra al Senato: Italia affronta la crisi a testa alta ora

Il discorso di Monti – Nel pomeriggio di oggi è previsto il voto di fiducia al Senato sulla manovra salva Italia targata Monti.
Com’era previsto alle 12,30 è iniziato il discorso di Monti, che ha presentato la manovra all’Aula.
Non c’è crescita senza disciplina finanziaria. La manovra è un decreto di estrema urgenza che mette in grado l’Italia di affrontare a testa alta la crisi europea“, ha iniziato il premier.
È necessario che l’Italia recuperi credibilità. Opereremo fortemente per far cambiare la Ue’, ‘il debito pubblico italiano è bilanciato dal patrimonio pubblico e dal risparmio privato italiano. Ciò però non è sufficiente a fronteggiare la crisi.
Per superare la crisi dei debiti sovrani è essenziale che tutti guardino con fiducia ai nostri titoli. È essenziale che gli italiani sottoscrivano Bot e Btp le cui rendite sono oggi elevatissime. Occorre che abbiamo fiducia in noi stessi”
, ha continuato Monti.
Senza i sacrifici, secondo Monti, la situazione sarebbe peggiorata di molto: “I sacrifici chiesti sono significativi, ma molto inferiori a quelli che avremmo dovuto sopportare senza questa azione di risanamento“.

Monti ringrazia la maggioranza –Desidero ringraziare i partiti che sostenendo questo governo hanno rinunciato in partenza a qualsiasi forma, pur comprensibile e legittima di cedimento al gusto della popolarità. Si sono accollati un grande onere sia per il peso di questa operazione di politica economica in sé, sia per l’onere consistente nel divergere dalla propria visione e della propria ideologia, sia nel doversi rapportare ad altri rispetto a voi in una dinamica nuova. Io sono tecnico, ma non sono privo di occhio e sensibilità politica, vi ringrazio per questo“, continua nel suo discorso, Mario Monti.

Ritorno alla crescita – Monti ha sottolineato l’importanza per l’Italia, di tornare a crescere economicamente: “L’Italia vuole rimanere una grande nazione industriale, ma senza il piombo di una situazione finanziaria che l’avrebbe minata alla base.

Occorre passare a una fase organica Riforme di cui abbiamo messo semi come ad per esempio in tema liberalizzazioni. Voglio affermare che tutti i suggerimenti anche provenienti anche da studi autorevoli, sono suggerimenti su cui il governo lavorerà con attenzione. Quindi, liberalizzazioni, ma anche agevolazioni fiscali a famiglie e imprese“.

Matteo Oliviero