Natale in tavola, Emilia Romagna: i “Cappelletti in brodo”

Natale in tavola, Emilia Romagna: Cappelletti in brodo  – I “cappelletti in brodo” sono uno dei piatti più noti della regione Emilia Romagna e, visto che vanno consumati rigorosamente caldi, sono passati alla tradizione come una ricetta natalizia.

Ingradienti e costi – Il piatto richiede l’impiego dei seguenti ingredienti: 1 cipolla, 1 costata di manzo, 150 gr di burro, 60 gr di carne di maiale, 90 gr di carne di pollo o vitello, pangrattato, 1 spicchio d’aglio, 1 cucchiaio di parmigiano, 1 uovo, 70 gr di prosciutto – tra crudo e cotto -, sale e noce moscata. Il costo del piatto è medio alto.

Preparazione – Per iniziare bisogna sciogliere nel burro la cipolla con sale e pepe. Dopo di che ci si aggiunge la carne tagliata a pezzi grandi e si fa cuocere lentamente, con sopra un coperchio. Quando la carne è molle si trita. La carne non deve mai diventare secca, quindi si deve stare attenti durante la cottura. Al trito si aggiunge l’uovo, il parmigiano e il pangrattato. Poi, si mischia tutto e si lascia sul fuoco per ancora qualche minuto, amalgamando bene tutti gli alimenti, noce moscata compresa. Per i cappelletti, invece, si consigliano quelli già pronti. Ma se proprio volete far tutto a casa, si possono preparare con semplice acqua e farina. Per quanto riguarda il brodo, questo deve essere saporito ma non troppo, in quanto i cappelletti hanno un gusto deciso e si potrebbe eccedere rendendo tutto un po’ pesante al palato.

Valentina Aiuto