Natale in tavola, Veneto: Baccalà mantecato

 

 

Natale in tavola, Veneto:  Baccalà mantecato. La cena della Vigilia è un’occasione per ritrovare gioia e serenità insieme alle persone più care. Con una regola fissa per il menù che le nonne di una volta (e anche quelle di oggi) , continuano  a rispettare: quella di mangiare di magro… Di magro sì, ma con sapore!

Ingredienti e costi – 500 gr di stoccafisso già ammollato e pronto per l’utilizzo,  1 cipolla, 1 spicchio d’aglio, 1 gambo di sedano, 8 fette di pancarré, 1 bicchiere di olio extravergine d’oliva,  1 ciuffo di prezzemolo e sale. (Per 6 persone). Il costo della ricetta è medio.

Preparazione – Versare 1.5 l. di acqua in una pentola, aggiungere lo stoccafisso, la cipolla e il sedano, portare a bollore  e far cuocere per 10 minuti. Spegnere la fiamma e lasciare raffreddare il pesce nel suo liquido di cottura.  Scolare lo stoccafisso, pulirlo, eliminando la pelle e le lische, spezzettarlo e trasferirlo nel bicchiere del frullatore. Aggiungere metà olio e frullare il pesce per qualche minuto. Unire l’aglio e il prezzemolo e continuare a frullare, versando a filo l’olio rimasto. Al termine si otterrà una crema morbida e liscia.  Se necessario, aggiungere altro olio. Salare, frullare ancora e servire il baccalà mantecato con crostini di pancarrè tagliati a triangolo  e leggermente abbrustoliti.

Maria Luisa L. Fortuna