Home Notizie di Calcio e Calciatori Calcioscommesse: Doni ammette coinvolgimento

Calcioscommesse: Doni ammette coinvolgimento

Calcioscommesse – Oggi è stato il giorno dell’incontro fra Cristiano Doni, il personaggio più conosciuto dell’inchiesta Last Bet, ed il Gip Guido Salvini. Incontro che, a quanto pare, avrebbe dato i suoi frutti: l’ex capitano dell’Atalanta avrebbe ammesso il proprio coinvolgimento nel sistema delle scommesse, un coinvolgimento però molto marginale che non avrebbe dato un apporto decisivo all’istituzione del sistema stesso. In sostanza, Doni avrebbe scommesso su alcune delle partite incriminate, come ad esempio Ascoli-Atalanta ed Atalanta-Piacenza, ma avrebbe negato un rapporto con chi il sistema lo reggeva. Lui sapeva degli accordi e scommetteva, ma non si è mai operato affinchè gli accordi andassero a buon fine.

Minore responsabilità – Data l’apparente assenza di rapporti con il gruppo degli “zingari“, per Doni potrebbe profilarsi un’accusa di frode sportiva, mentre andrebbe a cadere quella di associazione a delinquere. Secondo il suo legale, Salvatore Pino, la posizione penale del suo assistito permetterebbe allo stesso di poter godere degli arresti domiciliari e di passare le festività natalizie a casa. Pur confermando molti dei fatti contestatigli, l’ex atalantino non avrebbe fatto nomi di altri giocatori coinvolti nel giro di scommesse e avrebbe negato il coinvolgimento della società bergamasca nella vicenda.

Alberto Ducci