Natale in tavola: Newnotizie consiglia l'”Albero Salato”

Albero Salato- Dopo aver presentato i “Rami Saporiti” e gli “Aghi dell’Albero”, NewNotizie prosegue nel mostrarvi il nostro menù esclusivo che ispira le sue portate all’Albero di Natale presentando questa volta il secondo: l’“Albero Salato”. Le quantità descritte qui di seguito sono per 4-5 persone, ma a seconda della grandezza della tavola potreste regolarvi sulle quantità. Ecco gli ingredienti: una confezione di pasta brisè; 6 carciofi; mezza cipolla bianca; 150 g di ricotta di pecora; 2 uova; semi di finocchio; sale grosso; 250 g di formaggio Asiago; 250 g di prosciutto cotto a cubetti; 1 hg di pancetta arrotolata; 5 pomodorini ciliegino; sale, pepe, olio quanto basta. Gli ingredienti, come sempre, sono facilmente reperibili e dal costo medio-basso. Questa volta, aumenta il grado di difficoltà che non è elevato di per se, ma aumenta notevolmente anche il risultato estetico.

La preparazione- Per prima cosa pulite i carciofi e tagliateli finemente, se preferite aiutatevi con una mandolina. Una volta mondati metteteli in abbondante acqua acidulata con un po’ di succo di limone. Tagliate la cipolla finemente e mettetela in una padella con un fondo d’olio della grandezza necessaria per far stufare i carciofi. Ponetela sul fuoco e lasciate imbiondire la cipolla e nel frattempo preparate l’ingrediente segreto : il sale ai semi di finocchio! Ma shhh! Mi raccomando non lo dite a nessuno: questa è una chicca solo per voi amati lettori di NewNotizie! Il sale al finocchio è molto semplice da preparare: frullate finemente sale grosso, meglio se marino, e semi di finocchio nella stessa quantità. Assicuratevi che i semi si siano polverizzati a sufficienza. Preparatene quanto ne volete, ve ne serve qualche pizzico per questa ricetta ma potrete conservare il resto in un barattolino o in una saliera ed utilizzarlo sulla carne di maiale ad esempio, o sulle patate al forno insieme a del pepe e della maggiorana magari. Ma torniamo ai nostri carciofi: li abbiamo messi a stufare a fuoco moderato con la cipolla e li saliamo con il nostro sale profumato, sentirete come la dolcezza e l’aromaticità dei semi di finocchio esalteranno i carciofi. Anche qui non ci facciamo mancare la pancetta, tanto l’avrete comprata per le altre ricette! Tagliatela in pezzettini e fatela rosolare. Quando saranno cotti i carciofi aspettate che si stiepidiscano e frullateli. Quando avranno raggiunto una consistenza cremosa aggiungete la ricotta scolata del siero, i rossi delle 2 uova, il pepe, la pancetta croccante, il prosciutto ed il formaggio a cubetti. Foderate lo stampo a forma di albero con la pasta brisé: si tratta di una forma un po’ complessa e per questo vi consiglio di porre lo stampo sopra la pasta stesa e ritagliarne i contorni ed utilizzare la parte rimanente per fare i bordi che sono più lineari. Una volta foderato lo stampo versate il composto e stendetelo uniformemente, poi prendete i pomodorini e tagliateli a metà, disponeteli sull’albero come se fossero delle palline di Natale: non trovate che sia proprio un bell’albero?! Infornatelo a 200°C per 30 minuti ca. In alternativa, se proprio non trovate uno stampo a forma di abete, potete utilizzare invece della pasta brisè una pasta di pane che stenderete in uno stampo rettangolare. Iniziate la cottura della pasta e poi, dopo 10 minuti circa, tiratela fuori dal forno e versateci sopra il composto. Rinfornate per 30 minuti ca. Una volta sfornata attendete che si raffreddi e sformatela. A questo punto potete ritagliare la forma ad albero di natale. La pasta di pane costituirà una base piu rigida e croccante rispetto alla pasta brisè.

Si ringrazia Alessia Cardarola per aver ideato e realizzato la ricetta per NewNotizie.