Home Lifestyle Salute Parkinson, una proteina virale contro la degenerazione

Parkinson, una proteina virale contro la degenerazione

Nuova terapia contro il Parkinson. Si basa su una proteina virale la nuova terapia contro il morbo di Parkinson. La scoperta è stata fatta da un gruppo di ricercatori inglesi dell’Università di Cambridge, secondo i quali la degenerazione dei mitocondri (al momento solo in via sperimentale) può essere bloccata da una particolare proteina ricavata da un virus, la Beta 2.7. Lo studio, coordinato da Roger Barker e John Sinclair, è stato pubblicato sul Journal of experimental medicine.

La proteina Beta 2.7. I mitocondri nei malati di Parkinson sono danneggiati dal deficit di dopamina, il neurotrasmettitore che viene proprio a mancare nel morbo di Parkinson e che, con il progredire della malattia, comporta la degenerazione totale delle funzioni cerebrali. L’uso e la somministrazione della proteina Beta 2.7 si è dimostrata molto efficace nel limitare i danni della malattia ai mitocondri. “I nostri risultati sui ratti sono estremamente incoraggianti ma dobbiamo fare molto di più in termini di raffinazione e dobbiamo ottimizzare la terapia prima di usarla nei pazienti. Per esempio, non sappiamo quale sia il dosaggio o la frequenza del trattamento adatta al trattamento sull’uomo”, ha in questo modo spiegato John Sinclair. La scoperta potrebbe quindi frenare tale processo degenerativo, consentendo nuove terapie farmacologiche.

Adriana Ruggeri