Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Corea, come ti costruisco un leader: la propaganda di regime osanna Kim...

Corea, come ti costruisco un leader: la propaganda di regime osanna Kim Jong-un

Mentre diverse indiscrezioni vorrebbero i gerarchi del regime nordcoreano intenzionati a spingere verso una quasi spartizione, o per meglio dire condivisione, del potere tra l’erede designato Kim Jong-un – il figlio minore del ‘Caro Leader’ Kim Jong-Il, deceduto qualche giorno fa -, uno zio del giovane rampollo e i maggiori esponenti dell’esercito, la propaganda ufficiale prosegue nel proprio obiettivo di costruire una personalità carismatica attorno a quello che, già dalle prime ore dopo l’annuncio della morte del padre, era stato definito come il “grande successore”.
Kim Jong-un è considerato, dalla maggior parte degli analisti politici internazionali ma probabilmente anche dai vertici del regime, ancora troppo inesperto per guidare la Corea del Nord in un contesto di quasi totale isolamento internazionale. Ma è proprio in queste circostanze che entra in gioco la propaganda.

Rivoluzione, working in progress – Nel giro di pochi giorni, Kim Jong-un, che da parte sua sembra non avere le phisique du role del leader, ha visto modificarsi l’appellativo con cui i media nordcoreani hanno scelto di rivolgersi alla nuova guida, almeno a livello ufficiale, della Corea del Nord. Da “grande successore“, il ventottenne Jong-un è diventato “comandante supremo“. O almeno sarebbe questo il proposito e il desiderio dei coreani, con un solo obiettivo: completare definitivamente la rivoluzione.
In un editoriale del Rodong Sinmun, l’organo di stampa ufficiale del potere nordcoreano, si legge: “Faremo elevare il compagno Kim Jong-un al rango di comandante supremo e generale, e completeremo la rivoluzione“.
Nel nome del padre.

Simone Olivelli