Home Notizie di Calcio e Calciatori Calcioscommesse: Doni scagiona l’Atalanta, ma il Gip non gli crede. Orobici ora...

Calcioscommesse: Doni scagiona l’Atalanta, ma il Gip non gli crede. Orobici ora a rischio?

Calcioscommesse. Cristiano Doni è da ieri sera in Alto Adige con la moglie Ingrid e la figlia, per passare un Natale che di sicuro non sarà sereno e felice per l’ex-giocatore e simbolo dell’Atalanta. Nella sua mente infatti ci saranno sempre i lunghi giorni passati chiuso in carcere, e le importanti rivelazioni che ha fatto al Gip di Cremona Guido Salvini sulla rivoltante vicenda del calcioscommesse. Rivelazioni che di sicuro lo inguaieranno davanti alla giustizia ordinaria e sportiva, e che molto probabilmente potrebbero mettere nei pasticci la squadra bergamasca allenata da Stefano Colantuono, che già sconta sei punti di penalizzazione nell’attuale classifica di Serie A, comminati agli orobici per i fatti emersi durante l’inchiesta estiva.

Per Salvini facilitò promozione Atalanta – Doni ha iniziato a parlare, ed ha ammesso il proprio coinvolgimento per truccare la partita col Piacenza della scorsa stagione. Per la partita con l’Ascoli ha detto di aver messo in contatto due persone, mentre per la gara contro il Padova ha dichiarato di non aver fatto niente. Doni aveva anche scagionato l’Atalanta su questo giro di combine, ma il Gip di Cremona Salvini non sembra credergli più di tanto: nell’ordinanza che ha dato l’0k allo scarceramento di Doni c’era scritto infatti che le sue dichiarazioni sono “Segno di una riflessione e di resipiscenza in relazione all’attività di frode, avvenuta al fine di facilitare la promozione dell’Atalanta in serie A”.

Nuova penalizzazione in vista? – Se l’impianto accusatorio di Guido Salvini dovesse essere verificato, l’Atalanta potrebbe andare incontro ad una nuova batosta. Il superprocuratore della Figc Stefano Palazzi sta seguendo infatti questa nuova vicenda, ed a breve dovrebbe ricevere le carte dai colleghi della giustizia ordinaria di Cremona. Successivamente dovrebbe mettere in piedi un nuovo processo sportivo, dal quale potrebbe arrivare una nuova penalizzazione per la formazione allenata da Stefano Colantuono, che andrebbe così a sommarsi al -6 che l’Atalanta sconta già nell’attuale classifica di A. Gli avvocati della formazione orobica starebbero però studiando e vagliando diverse ipotesi di patteggiamento, per attenuare la possibile pena del giudice sportivo, e per permettere all’Atalanta di salvarsi sul campo.

Simone Lo Iacono