Home Sport Basket, Nba: rivincita Miami, sorridono Knicks e Bulls

Basket, Nba: rivincita Miami, sorridono Knicks e Bulls

Basket, Nba – La palla il due nel giorno di Natale: quale regalo migliore per gli appassionati di Nba? E’ iniziata la stagione bloccata dal lockout, adesso lontano ricordo dinanzi ai canestri e le giocate dei campioni sul parquet. E si è iniziato in modo tutt’altro che banale: la rivincita tra Miami e Dallas. E’ un assolo degli Heat, che arrivano a condurre anche con 35 punti di scarto, prima di chiudere con soli 11 di differenza. Ma la squadra di Spoelastra ha dimostrato di essere già a pieno regime, mentre Dallas (ritoccata dopo l’anello della passata stagione) deve ancora trovare la chimica giusta. James sugli scudi (37 punti e 10 rimbalzi), Wade solido (26 punti) a fronte di un Nowitzki da 21 e un Jason Terry da 23 punti a referto.

Clippers ok, Lakers ko – Serata di Natale dagli umori opposti nella citta di Los Angeles: i nuovi, affamati e spettacolari Clippers di Paul e Griffin sbancano l’arena dei Golden State Warriors: per il play 20 punti e 9 assist, per il lungo bianco 22 punti e 7 rimbalzi. Supera la soglia dei 20 anche Billups, mentre in difesa DeAndre Jordan (8 stoppate) annichilische i Warriors che cedono 105-86. I Lakers, invece, cedono 88-87 in casa ai Bulls: decisivo il canestro di Derrick Rose a 5” dalla sirena, con Deng che stoppa l’ultimo tentativo di un Kobe Bryant da 28 punti ma 8 palle perse.

I Knicks vincono, Oklahoma vola – I Thunder di Oklahoma City ripartono alla grande, con un Durant che sigla il primo tondo trentello della stagione e guida i suoi alla vittoria, facile facile, per 97-89 contro gli Orlando Magic, cui non basta la doppia doppia (25 punti e 10 rimbalzi) di Anderson. Natale sereno per i Knicks: la squadra della “Grande Mela” vince una partita dopo un’altalena contro i Boston Celtics, prima stesi, poi risorti, poi definitivamente ko sotto i colpi di un Carmelo Anthony sontuoso (37 punti) e di un Tyson Chandler con cifre non significative ma dall’impatto devastante. Ai verdi bostoniani non basta un  Rondo da 31 punti e 13 rimbalzi: vince NY 106-164.

Edoardo Cozza