Second Life non sarà più sola

Second Life – Negli ultimi due anni le performance di Second Life (SL), il famoso mondo virtuale introdotto da Linden Lab nel 2003, hanno subito diverse interpretazioni. Per alcuni il gioco si è trasformato in una landa desolata dal quale stanno scappando anche le aziende che avevano investito di più in immagine, secondo altri invece è solamente un momento di passaggio in attesa di nuove e profonde trasformazioni. I numeri di Second Life sono puntualmente pubblicati nella wiki del portale. Osservando i dati ufficiali del Q3 del 2011 risulta evidente una stabilizzazione dei registrati che però diminuiscono progressivamente il numero di ore impiegate nel gioco. Alla data del 24 dicembre 2011 risultano residenti circa 27 mln di avatar con una media giornaliera di utenti online di 25.000 unità. Ciò che emerge con molta chiarezza sono i dati dell’economia di Second Life che come sappiamo è governata da un mercato interno che si sostiene con una moneta, il Linden Dollar, che viene acquistata ed utilizzata dagli utenti scambiando denaro vero (USD). La vendita di beni in volume di Linden scambiati è cresciuta del 30% rispetto allo stesso periodo del 2010. Segnale quindi di una lenta ripresa?

Un mondo difficile – I media cartacei ed in particolare la rete hanno affrontato spesso le motivazioni che hanno portato alla flessione di una delle novità più attese dell’ultimo decennio. Nonostante i primi entusiasmi che portarono alla registrazione veloce e progressiva di milioni di utenti, si è verificata infatti una tendenziale disaffezione al grid che ha portato anche ad un avvicendamento del management ed ad un veloce aggiornamento della modalità di accesso con l’introduzione del Viewer nel 2010.  Il nuovo CEO Rod Humble ha recentemente rilasciato una intervista nella quale annuncia l’intenzione di lanciare un nuovi prodotti che non sono collegati con Second Life ma che dovrebbero supportare il continuo successo dell’azienda californiana. Oltre ai nuovi rilasci sono attesi importanti sviluppi in SL che avrebbero l’obiettivo di migliorare l’esperienza dei nuovi arrivati, guadagnare denaro in modo più semplice e rapido. Chi ha già giocato o vissuto in SL sa bene che non è un mondo molto semplice, qualcosa da imparare c’è prima di entrare ed un minimo investimento di tempo è necessario. Questo è uno dei principali motivi per cui molte persone entrano e subito lasciano solo il proprio avatar e si stancano velocemente poiché lo considerano un gioco poco rilassante. La nuova strategia di Linden sembra piuttosto un’ultima importante mossa per supportare le economie dell’azienda considerato che, nonostante il declino di crescita, ci sono comunque ancora moltissimi registrati che muovono denaro ed attività. A questa importante customer base di partenza potrebbero essere indirizzati i nuovi prodotti che hanno l’obiettivo di continuare a stupire il mercato grazie all’impiego di creativi e tecnologia all’avanguardia.

 

Natascia Edera

Notizie Correlate

Commenta