Calciomercato Juventus, è fatta per Borriello. Ma i tifosi dicono no

Calciomercato Juventus – Il calciomercato invernale, almeno a livello ufficiale, non è ancora iniziato, ma il primo colpo sembra essere già arrivato: Marco Borriello è ad un passo dalla maglia della Juventus. Tra oggi e domani il club bianconero incontrerà i dirigenti della Roma per definire l’accordo economico: Beppe Marotta ha offerto un prestito oneroso tra i 500 mila euro ed il milione con diritto di riscatto fissato tra i 7 e gli 8 milioni, Sabatini vorrebbe un paio di milioni in più al momento dell’eventuale acquisto definitivo. Eventuale, appunto. La Roma, che per l’attaccante napoletano ha speso 10 milioni non più tardi di sei mesi fa, avrebbe preferito la formula con obbligo di riscatto. Niente da fare, Marotta è stato chiaro: o così o non se ne fa niente. Sabatini si è arreso al fatto che per lasciar partire il giocatore questa è l’unica strada percorribile.

Reparto d’attacco da sfoltire – Sì, perché è ormai chiaro che i giallorossi sono “costretti” a vendere il giocatore. Dopo i 17 gol tra campionato e coppe messi a segno l’anno passato, in questa stagione Borriello non è ancora riuscito a trovare la via della rete. Certo, fare gol è difficile se il tuo allenatore ti ha di fatto messo ai margini del nuovo corso giallorosso, concedendoti la miseria di due partite da titolare più cinque spezzoni sparsi qua e là. Sabatini ha fatto presto i conti: vale la pena tenere un giocatore con un ingaggio netto di 4 milioni senza farlo giocare quasi mai? Certamente no, e la Juve è pronta a cogliere l’occasione. Nonostante la presenza di ben sette punte in organico, e con un modulo che ne prevede al massimo due, Marotta regalerà il centravanti ad Antonio Conte. A quel punto, inutile sottolinearlo, per il dg bianconero sarà necessaria una pesante opera di sfoltimento: Iaquinta, Toni e soprattutto Amauri sono già sul piede di partenza.

I tifosi non gradiscono – Borriello volerà a Torino con l’intenzione di giocare con continuità, e le altre punte bianconere potrebbero storcere il naso. Matri rischia di perdere una maglia da titolare, Quagliarella vedrà complicarsi di molto il suo recupero verso la migliore condizione. Per non parlare di Del Piero, ancora alla ricerca del primo gol stagionale e che già oggi trova pochissimo spazio. Forse solo per Vucinic, viste le caratteristiche tecniche, le cose non cambieranno. Chi sicuramente non gradirà l’arrivo dell’ex centravanti di Genoa e Milan è il popolo bianconero. I sondaggi sul web sono già partiti, e l’opinione dei tifosi è piuttosto chiara: chi in passato ha rifiutato la maglia della Juve non merita di indossarla adesso. Il riferimento dei tifosi è all’estate del 2010, quando Borriello disse “no” alla Juve preferendo accordarsi proprio con la Roma. In realtà, il giocatore preferì il club giallorosso solo perché si impegnava ad acquistarlo a giugno, cosa che Marotta non intendeva fare. Ora per Borriello la situazione è cambiata, e anche un prestito secco può andar bene: il primo compito sarà quello di farsi accettare dai supporter bianconeri.

Pier Francesco Caracciolo