Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Donazioni a Salvation Army: denti d’oro e diamanti nei secchielli

Donazioni a Salvation Army: denti d’oro e diamanti nei secchielli

Ricche donazioni nonostante la crisi – Come ogni vigilia di Natale Salvation Army si è recata presso le porte delle case degli americani in cerca di donazioni per comprare cibo, vestiti caldi e giocattoli per i bambini poveri. I volontari dai cappelli rossi si sono sorpresi di come, nonostante la crisi, i finanziamenti sono stati molto abbondanti. Un America generosa quindi, in tempi di recesso economico che forse ha avvicinato popolazione ai poveri come una realtà meno distante dalla sicurezza finanziaria borghese. Spinti da uno spirito filantropico, tutti contribuiscono come possono ed è così che lo scorso anno, solo attraverso i secchielli, l’Esercito della salvezza ha raccolto 142 milioni di dollari.

Offerte generosissime – Di fronte a un alimentari in Illinois, un anonimo benefattore ha donato quattordici franchi svizzeri d’oro del valore di circa 3.000 dollari, a questi era allegato un biglietto in cui annunciava un’altra donazione identica, che avrebbe aiutato l’organizzazione «a prendersi cura dei bisognosi». in Maryland, un donatore ha lasciato nel una moneta d’oro sudafricana, del valore di 8.000 dollari, in Florida, è stata trovata una moneta d’oro da 1.400 dollari e in Wisconsin  una da 1.600 dollari. In California c’è stato invece il record degli assegni che ha raggiunto ben 5.000 dollari a Redwood City.

Diamanti e denti d’oro – Non mancano le sorprese fantasiose trovate nei secchielli raccogli offerte di Salvation Army. Le monete d’oro non sono da tempo una novità: trovate negli ultimi 25 per oltre 400 pezzi. Ma accanto a queste, oltre alle banconote e alle monete, sono stati trovati anche diamanti, denti d’oro e assegni. A Spokane, nello stato di Washington, una donna ha donato un anello con diamante da 5.000 dollari avvolto in una banconota da un dollaro, mentre a Houston un altro anello era nascosto in una banconota da venti. A Fort Myers è avvenuta invece la donazione più curiosa: un set di denti d’oro. Non mancano però gli scherzi di cattivo gusto: gettoni per l’autolavaggio, anelli e banconote finte sono state ritrovate del secchiello di salvation Army. Quel che conta però sono i risultati che si sono dimostrati, anche in quest’anno di crisi, sorprendenti.

Michela Santini