Edison è interamente francese

Edison diventa del tutto francese. Edf, nella tarda serata di ieri, ha infatti portato a termine l’accordo con i soci italiani per il riassetto dell’azienda elettrica. Da quanto si apprende dal comunicato ufficiale i francesi avranno infatti il controllo del gruppo italiano. Sulla base dell’accordo preliminare raggiunto, Edf, Delmi e Edison dovranno occuparsi del riassetto societario della stessa Edison e di Edipower.

L’accordo. Edf acquisirà da Delmi, società controllata da A2A, il 50% della holding Transalpina di Energia in modo da detenere l’80,7% di Edison, le cui azioni sono stimate ad un prezzo di 0,84 euro cadauna.
L’acquisizione, come evidenzia una nota del gruppo francese, “è condizionata alla conferma da parte della Consob che il prezzo dell’offerta pubblica d’acquisto obbligatoria risultante non sia superiore a 0,84 euro per azione Edison”. Inoltre, Delmi acquisirà il 70% di Edipower da Edf (50%) e Alpiq (20%), per “rispettivamente 600 e 200 milioni di euro”. Tale prezzo, sempre secondo la nota, “sarà uguale al prezzo pagato da Edf per le azioni di Transalpina di Energia, aumentato di 100 milioni di euro”. Per effetto di questa operazione, Edipower sarà interamente partecipata da Delmi (al 70%), A2A (20%) e Iren (10%). L’accordo prevede, ancora, che  saranno stipulati contratti per la fornitura di gas da Edison a Edipower per la copertura del 50% del fabbisogno dell’azienda italiana per i prossimi sei anni. L’intesa è subordinata all’approvazione da parte degli organi societari di A2A, EdF, Delmi e Edison entro il 31 gennaio 2012 mentre i contratti definitivi dovranno essere sottoscritti entro il prossimo 15 febbraio. Il closing dell’operazione dovrà avvenire entro e non oltre il 30 giungo 2012.

M.N.