Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Minacce dall’Iran “In caso di sanzioni, bloccheremo lo stretto di Hormuz”

Minacce dall’Iran “In caso di sanzioni, bloccheremo lo stretto di Hormuz”

Annuncio del vicepresidente- In caso di sanzioni contro le sue esportazioni petrolifere, Iran chiuderà al traffico mondiale lo stretto di Hormuz. Ad annunciarlo è stato il primo vicepresidente iraniano Mohammad Reza Rahimi. “Se venissero adottate sanzioni contro il petrolio iraniano -ha detto Rahimi all’agenzia iraniana Irna- nessuna goccia di greggio passerà più dallo Stretto di Hormuz “. Il vice presidente ha sottolineato che il suo Paese non ha nessuna voglia di ostilità e violenza, ma che i nemici del suo popolo rinuncieranno ai loro complotti solo quando “saranno costretti a stare al loro posto”.

Passaggio cruciale- Il minuscolo braccio di mare che connette il Mar Arabico con l’Oceano indiano è un passaggio cruciale per il trasporto del petrolio dalla penisola arabica all’Occidente. Secondo i dati forniti dalla flotta statunitense -che pattuglia la zona- attraverso lo stretto di Hormuz nel 2009 sono passati addirittura i due terzi del petrolio trasportato via mare. La dichiarazione di Teheran arriva dopo che gli Usa e alcuni Paesi europei hanno minacciato di intensificare le sansioni già esistenti sul paese orientale come risposta al programma nucleare iraniano.
Pochi giorni fa la marina iraniana ha iniziato il dispiegamento delle forze navali a est dello stretto, nel mar di Oman e nel golfo di Aden, oltre che nell’Oceano Indiano. Questa mattina hanno invece avuto inizio le operazioni per il lancio di mine anti-nave e anti-sottomarino.

Annastella Palasciano