Natale in tavola, Etiopia: injera

Natale in tavola, Etiopia: injera- Continuiamo il nostro viaggio per le ricette natalizie africane con un piatto tipico dell’Etiopia, l’injera. In Etiopia il giorno di Natale è il sette gennaio, e per la vigilia le strade della città sono affollate di pellegreni provenienti da tutte le parti del paese. Oltre alla injera -una frittelle di pasta acida come il pane- piatti tipici delle feste natalizie sono il doro wat, uno stufato di pollo piccante. Il pranzo si serve in cesti decorati e fatti a mano.

Ingredienti e costi- Ecco gli ingredienti per quattro persone: 2 cl di lievito di birra, 120 cl di acqua calda (a 45 gradi), 1/2 cl di miele, 600 gr di farina di miglio macinata fine, bicarbonato di sodio.

Preparazione- Mettete il lievito in un quarto di tazza d’acqua calda fino a quando comincia a spumeggiare. Aggiungete l’acqua rimanente, la farina e il miele. Mescolate amalagamando con cura, coprite il tutto e lasciate riposare a temperatura ambiente per almeno 24 ore. Mescolate bene l’impasto e aggiungete il bicarbonato di sodio. Scaldate una grande padella antiaderente e versateci circa un terzo di tazza dell’impasto formando una spirale in modo da ricoprire il fondo della padella uniformemente. Inclinate la padella per livellare rapidamente il composto. ?Coprite e fate cuocere per un minuto a fuoco medio. Il pane non deve abbrustolire ma aumentare leggermente di volume senza attaccarsi al fondo della padella. L’injera va cotto solamente da una parte. La parte superiore deve risultare leggermente umida e ricoperta di fori. Fate raffreddare su di un piatto di portata e impilate i pani via via che si cuociono.