Home Spettacolo Cinema Non solo Strauss-Kahn, ma anche Berlusconi e Clinton alla base del prossimo...

Non solo Strauss-Kahn, ma anche Berlusconi e Clinton alla base del prossimo film di Abel Ferrara

Smentita ufficiale – Negli ultimi giorni era apparsa online la notizia che era già in preparazione un film dedicato a Dominique Strauss-Kahn e lo scandalo in cui è stato coinvolto. La Wild Bunch ha però smentito categoricamente questa ipotesi.

Nessun progetto – Vincent Maraval, della casa di produzione e distribuzione Wild Bunch, ha infatti confermato alla stampa francese: “Non c’è nessun progetto di questo tipo in produzione“. Online all’inizio della settimana erano state pubblicate delle indiscrezioni che indicavano Abel Ferrara come possibile regista e Gerard Depardieu e Isabelle Adjani già scritturati come protagonisti. Il film avrebbe dovuto raccontare l’ascesa al potere di Dominique Strauss-Kahn fino al suo arresto a causa dell’accusa di violenza sessuale nei confronti di una cameriera.
L’equivoco è probabilmente dovuto ad alcuni commenti fatti da Ferrara, durante la lavorazione del film 4:44 Last Day on Earth, in cui il regista aveva detto che le vicende del politico sarebbero state un buon soggetto per un film. Alle sue parole si sono poi aggiunte quelle di Depardieu che, in un’altra occasione, ha scherzato sulla possibilità di interpretare il ruolo e di Isabelle Adjani relative al suo desiderio di lavorare in futuro con Ferrara.

Anche Berlusconi tra le fonti di ispirazione – Maraval, nella sua smentita, ha però anticipato qualche dettaglio relativo al prossimo progetto del regista. “Abel Ferrara sta in questo periodo scrivendo una sceneggiatura sulla politica, sulla debolezza di un politico contemporaneo che è allo stesso tempo pieno di potere e perso, miserabile nella sfera della sua vita personale“.
La fonte d’ispirazione non sarà una sola e anche le vicende italiane sono alla base del progetto. Vincent Maraval ha infatti concluso: “Ci sarà senza alcun dubbio, un po’ di Clinton, un po’ di Berlusconi e un po’ di Dominique Strauss-Kahn nella sceneggiatura“.
Le bozze proposte da Abel Ferrara alla casa di produzione non sono state però molto convincenti. La Wild Bunch non ha infatti ancora deciso se finanziare il progetto.

Beatrice Pagan