Home Televisione Riassunto Che Dio ci aiuti: il bacio fra Marco Ferrari e Azzurra

Riassunto Che Dio ci aiuti: il bacio fra Marco Ferrari e Azzurra

Ieri, giovedì 29 dicembre, Rai 1. La nuova fiction del giovedì, di Rai 1, intitolata, Che Dio ci aiuti, che vede come protagonista una strana coppia di investigatori quali suor Angela (Elena Sofia Ricci) e l’ispettore Marco Ferrari (Massimo Poggio) è andata in onda ieri era, giovedì 29 dicembre, aggiudicandosi la prima serata e facendo registrare un miglioramento negli ascolti. Cosa è successo nei due nuovi eposidi?

L’apparenza inganna. Nel primo episodio Suor Angela si è trovata alla prese con l’uccisone di una donna che mal sopportava. Il cadavere della signora Casalgrande, oltretutto, lo hanno trovato proprio Suor Angela e Suor Costanza che avevano appuntamento con la benefattrice per chiederle un contributo per riparare le tubature dell’acqua calda. Gli inquirenti sospettano subito della nipote dalla ricca donna ma Marco Ferrari, l’ispettore superiore, non concorda con i colleghi e cerca di analizzare meglio le informazioni date dalla ragazza. La zia, infatti, da qualche tempo aveva un uomo; un giovane amante? In effetti, grazie a Margherita, Ferrari viene a sapere che i segni di strangolamento della donna possono solo essere opera di una persona di sesso maschile. Le indagini di Suor Angela e di Marco prendono così sempre più piede tanto che la stessa suora convince Azzurra a recarsi in commissariato per sottrarre il foglio delle intercettazioni in cambio del permesso di rimanere fuori fino a tardi la sera del Gran Ballo, in onore della defunta, per cui la ragazza si preparava da tempo. Per indagare meglio, però, sugli uomini che aiutavano la Casalgrande Suor Angela convince Azzurra a portarsi con se lo stesso Marco. I piani però cambiano quando la stessa Azzurra cade e si fa male alla gamba. Suor Angela, tenendo troppo alla scoperta delle verità, chiede a Giulia di andare con Marco e scopre così che i due erano già stati insieme allo stesso ballo, anni prima, durante la loro brevissima relazione. Quando Marco, all’improvviso, si ritrova Giulia davanti si ricorda subito del passato. I due, aiutati dal destino, per poco, riescono a riavvicinarsi, ma l’inseguimento di Fernando, il giovane straniero, rompe l’idillio. Pian, piano tutti i nodi vengono al pettine e così sia in convento che in commissariato si scopre la verità e il losco traffico di clandestini che si nascondeva dietro l’assassinio.

Azione e reazione. in questo episodio Suor Angela e Marco si sono ritrovati ad indagare sulla scomparsa di un neonato dal reparto di neonatologia dell’ospedale. La giovane madre, sconvolta, ha subito accusato il marito, un detenuto amico di Suor Angela, e i suoi loschi amici. Nel mentre Margherita, alle prese con l’addestramento e la sperimentazione con una cavia, ha scommesso con Azzurra. Quest’ultima deve riuscire a farsi invitare a pranzo da Marco e se non ci riesce deve rinunciare alla sua bella borsa nuova e super griffata. L’assedio di Azzurra a Marco è quindi inarrestabile proprio perché il ragazzo sembra non darle retta in quanto è tutto preso dal caso. Nello stesso momento Cecilia, la figlia di Giulia, cerca in tutti i modi di scoprire qualcosa di suo padre. Il vuoto che sente è immenso e non trovando le risposte cercate prova a trovare un nuovo compagno alla madre incentivando una possibile storia con il pediatra che le ha fatto il vaccino. Frattanto le indagini proseguono anche se Suor Angela e Marco prendono un abbaglio pensando che la rapitrice sia una delle infermiere del reparto, il colpevole viene trovato. Per festeggiare l’ottimo risultato, finalmente, Marco invita a cena Azzurra, portandola però per strada a mangiare una piadina. La complicità fra i due ragazzi cresce e una volta tornati all’Angolo Divino, proprio mentre Giulia cerca Marco per dirgli che Cecilia è sua figlia, i due si baciano.

Alessandra Solmi