Home Sport Basket, 13^ giornata Lega A: Siena e Cantù facile, Milano vince all’ultimo...

Basket, 13^ giornata Lega A: Siena e Cantù facile, Milano vince all’ultimo respiro

Basket, 13^ giornata Lega A – Ultima dell’anno solare per il campionato italiano di basket. E ci sono stati ben 2 derby in programma. Innanzitutto lo storico Varese-Cantù, vinto dagli ospiti e deciso da un terzo quarto vicino alla perfezione della squadra di Trinchieri: sugli scudi Mazzarino, autore di 16 punti. L’altro derby è stato quello tra Casale e Biella: i padroni di casa se lo sono aggiudicati per 77-70, con uno Shakur (20 punti) sempre più fondamentale nelle dinamiche di squadra. Facile successo per Siena: i toscani espugnano il “Palaverde” di Treviso, trovando produzione un po’ a rotazione dalle sue stelle (Stonerook, McCalebb e Andersen combinano per 40 punti) e stendono la Benetton, cui non basta la solidità di Becirovic. Vittoria soffertissima per Milano: Avellino cede 9089 dopo una partita condotta quasi tutta in testa. Decisivi i canestri di Giachetti nel momento caldo del match.

La V. Bologna c’è, bene Roma – Prezioso successo della Virtus Bologna su Caserta: i campani crollano a domicilio sotto i colpi di Poeta (19 punti) e di un Gigli da 8/10 dal campo: Righetti, 23 punti, non basta alla Pepsi. Roma batte Venezia al “PalaTiziano” grazie ad uno stratosferico Kakiouzis da 23 punti; Sassari esulta sul filo di lana contro Pesaro (Easley 23 punti). Infine, bel successo di Cremona contro Montegranaro: Milic top scorer con 21 punti.

Risultati e classifica – Questi i risultati della 13^ giornata: Caserta-V. Bologna 80-87; Casale-Biella 77-70; Milano-Avellino 90-89; Cremona-Montegranaro 76-72; Roma-Venezia 89-80; Sassari-Pesaro 84-83; Treviso-Siena 69-78; Varese-Cantù 67-83. Questa la classifica di Lega A: Siena* 20, Milano* 18, Cantù 16, V. Bologna* 16, Biella* 14, Avellino 14, Venezia* 12, Caserta* 12, Sassari* 12, Roma 12, Varese* 12, Pesaro* 12, Treviso* 10, Casale* 8, Montegranaro* 8, Cremona 8, Teramo* 4.
*= ha effettuato il turno di riposo.

Edoardo Cozza