Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Corruzione: l’IDV apre al governo Monti

Corruzione: l’IDV apre al governo Monti

L’Italia dei Valori e la CGIL, pur confermando la loro opposizione complessiva ai provvedimenti approvati fino ad oggi dal governo Monti, hanno espresso il proprio apprezzamento rispetto alla volontà del ministro della Giustizia Paola Severino di giungere, in tempi brevi, all’approvazione di un disegno di legge che contenga provvedimenti volti a limitare il dilagare della corruzione, che costa ogni anno all’Italia decine di miliardi di euro.

Severino: fermiamo la corruzione – La ministro della giustizia, in un’intervista rilasciata ieri a “Il Corriere della Sera”, ha annunciato che il governo sta lavorando a “misure coordinate per segnare la fine di un sistema che scoraggia gli investitori premiando i corrotti e chi non paga penalizzando le persone perbene”.

Bisogna “incidere sulla corruzione che e’ un cancro che divora la leale concorrenza tra le imprese. – ha proseguito la Severino – Occorrono procedure trasparenti, un percorso cadenzato con tempi certi e poi monitorare se le regole vengono rispettate”.

Il tutto, probabilmente, da approvare in Parlamento con un maxi emendamento che, secondo le previsioni del governo, potrebbe giungere in aula già a fine mese.

Aperture da IDV e CGIL – Sul tema della corruzione, il governo incassa così anche le aperture, seppur molto caute, dell’Italia dei Valori – all’opposizione in Parlamento – e della CGIL, che pure rimane estremamente critica sui provvedimenti sociali ed economici approvati fino ad oggi da Monti, Fornero e Passera.

Chi vuole che l’Italia cresca deve per prima cosa eliminare la corruzione. Il governo, e in particolare il ministro della Giustizia Severino, dicono di averlo capito. – ha commentato Antonio Di Pietro – Noi non possiamo che esserne contenti”.

“Siamo pronti al confronto purché non si risolva in una comunicazione con la fretta addosso e purché sul tavolo ci sia tutto, dalle pensioni in avanti.” – ha spiegato la segretaria generale della CGIL Susanna Camusso – “In merito alla lotta all’evasione fiscale c’e’ molto da fare e con urgenza”.

Mattia Nesti