Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Hormuz, Iran pronto a lanciare missili a lunga gittata sullo stretto conteso

Hormuz, Iran pronto a lanciare missili a lunga gittata sullo stretto conteso

Hormuz, esercitazione militare Iran. Il braccio di ferro tra l’Iran e gli Usa sullo stretto di Hormuz inizia a farsi molto serrato, e dalla sponda iraniana non sembrano arrivare dei messaggi particolarmente distensivi verso quella statunitense. Gli apparati militari del regime di Teheran sono pronti infatti a dare il via ad un’esercitazione militare sull’importante istmo del Golfo Persico, dove transita gran parte del petrolio che manda avanti le deboli economie occidentali. Un’esercitazione che dovrebbe iniziare nelle prossime ore, e nella quale potrebbero essere lanciati diversi missili a lunga gittata, che potrebbero andare a colpire alcuni bersagli mobili presenti in mare.

Teheran avverte: “Con sanzioni greggio a 200 dollari” – Ma a preoccupare gli Usa e i paesi occidentali non è solamente l’esercitazione militare sullo stretto di Hormuz, proclamata dal regime di Ahmadinejad. Gran parte dei capi di stato del mondo occidentale si sono allarmati per il messaggio lanciato dal ministro iraniano del petrolio Rostam Rasemi, che ha detto: “Se verranno imposte sanzioni all’Iran per bloccare il suo programma nucleare, il prezzo del barile aumenterà drasticamente, e potrà arrivare oltre i 200 dollari”. La diplomazia iraniana comunque continua a lavorare, per non chiudere le porte ai colloqui sul nucleare portati avanti dall’Onu con il tavolo dei 5+1 (Usa, GB, Cina, Francia, Russia e Germania). L’ambasciatore iraniano presente in Germania avrebbe dichiarato infatti che presto Teheran manderà una missiva all’alto rappresentante della politica estera Ue Catherine Ashton, con la quale si chiederà una rapida ripresa dei colloqui sul nucleare con le grandi potenze.

Simone Lo Iacono