Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica L’invito di Monti agli enti pubblici: Contenete le spese

L’invito di Monti agli enti pubblici: Contenete le spese

Tolleranza zero sugli sprechi: è’ questo, in sintesi, il messaggio inviato dal premier Mario Monti alle sedi della pubblica amministrazione italiana. Con una circolare, il presidente del Consiglio ha, infatti, invitato tutti a perseguire una politica di contenimento delle spese volta a favorire il raggiungimento dell’obiettivo più difficile: il pareggio di bilancio per il 2013.

Rigore e austerità – “La crisi finanziaria globale e le avverse condizioni economiche in sede europea hanno reso necessario rafforzare il processo di consolidamento dei conti pubblici e proseguire il percorso di risanamento strutturale, che dovrà interessare anche gli esercizi futuri, confermando l’esigenza di una rigorosa azione di contenimento della spesa pubblica, già intrapresa in precedenza”. Così sta scritto nel testo che il presidente del Consiglio ha inviato nei giorni scorsi alle sedi della Pubblica amministrazione per indicare loro la rotta da seguire.

Per il pareggio di bilancio – Una comunicazione dal contenuto tecnico, tesa a sottolineare il momento di grave difficoltà economica e la necessità di evitare sprechi e “largheggiamenti”. “Tale azione – si continua nella circolare vergata da Monti – è volta ad assicurare un intervento organico diretto a conseguire gli obiettivi prefissati dal governo che, in linea con gli accordi assunti con le autorità europee, si prefiggono il raggiungimento del pareggio di bilancio per il 2013″.

Vigilanza severa – Gli incaricati del ministero dell’Economia, avverte ancora la circolare, “vigileranno sull’osservanza da parte degli enti delle direttive governative che mirano al contenimento e al monitoraggio della spesa pubblica, segnalando eventuali inadempimenti ai competenti uffici del ministero”.

Maria Saporito