Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Ultime notizie di Economia Attività finanziarie e immobili all’estero

Attività finanziarie e immobili all’estero

Un’Italia degli onesti – Non c’è solo un’Italia degli evasori ma anche degli onesti, capace di dichiarare al Fisco attività finanziarie detenute all’estero per oltre 13,5 miliardi di euro; o ancora di possedere e utilizzare oltreconfine beni immobili con un valore patrimoniale di oltre 19,4 miliardi di euro. Per le attività finanziarie la mini-patrimoniale scatta già dall’anno in corso ed è pari, anche nel 2012, all’1 per mille annuo. Il prelievo salirà all’1,5 per mille annuo a decorrere dal 2013 e di fatto colpisce i valori di mercato delle attività finanziarie, rilevati al termine di ciascun anno solare nel luogo in cui queste attività sono detenute.

Frutti di attività all’estero – I 13,5 miliardi complessivi, frutto di oltre 67mila attività finanziarie dichiarate al fisco italiano, spaziano in tutti e cinque i continenti. Ecco allora che scorrendo i dati emerge come dai primi due paesi in testa alla speciale classifica delle attività finanziarie detenute all’estero, ovvero Lussemburgo e Svizzera, l’Erario italiano possa incassare potenzialmente complessivamente quasi 5 milioni di euro. A completare il podio ci sono gli Stati Uniti dove i residenti italiani dispongono di attività finanziarie per oltre 1,4 miliardi. A ridosso del podio la Francia con 1,396 miliardi, mentre il primo Paese con attività sotto il miliardo di euro (957 milioni) è la Germania.