Home Sport Basket, Nba: Oklahoma non si ferma, bene Lakers e Knicks

Basket, Nba: Oklahoma non si ferma, bene Lakers e Knicks

Basket, Nba – Buon anno, Nba! Ultimo dell’anno ma il basket a stelle e strisce non si ferma mai. Anche prima di cenoni e brindisi si scende sul parquet. E magari si vince, come fa Oklahoma City contro i Suns: la franchigia di Phoenix cede 107-97 nonostante Durant non sia in serata di grazia (solo 12 punti). E’ la panchina a dare ai Thunder la vittoria: ben 53 punti vengono da giocatori che non erano in quintetto. I Suns pagano una bassa percentuale dal campo (39%) e trovano produzione da Morris e Warrick, che combinano per 30 punti.

Lakers ok, San Antonio c’è – Bella vittoria di San Antonio contro Utah: decisivo Ginobili, che referta 23 punti, ma anche la doppia doppia di un solidissimo Blair (17 punti e 10 rimbalzi). Gli Jazz mandano solo due giocatori in doppia cifra: troppo poco per evitare la sconfitta, arrivata col punteggio di 104-89. I Lakers vincontro contro i Nuggets di Danilo Gallinari: vittoria per 92-89 arrivata grazie ad un parziale di 8-0 nel finale. Bene Bynum (29 punti e 13 rimbalzi), mentre nelle fila Nuggets il “Gallo” chiude con 7 punti e 7 rimbalzi, sbagliando anche la palla del possibile pareggio. Primo successo stagionale per Detroit: Indiana cede 88-96. Nei Pitsons tutto il quintetto va in doppia cifra: spiccano le doppie doppie di Monroe e Jerebko.

Knicks ok, Phila sul velluto – Facile vittoria per Philadelphia contro Golde State: i Sixers vincono 107-79 con le belle prestazioni di Lou Williams (23 punti e 4/4 dall’arco) e Igoudala (14 punti, 7 assist e 8 rimbalzi). Affermazione netta anche per i Knicks: la franchigia della “Grande Mela” vince 114-92 contro Sacramento, mettendo in chiaro le cose sin dal primo quarto. Bene il rookie Harrelson, che chiude a 14 punti e 12 rimbalzi, mentre Fields, Chandler e Anthony combinano per 66 punti. Nei Kings, Thornthon firma 14 punti. Infine, Houston costringe gli Hawks al primo stop stagionale: Atlanta si arrende 95-84 sotto i colpi di Lowry che consegna 18 assist e Martin e Scola che refertano, rispettivamente, 27 e 21 punti.

Edoardo Cozza