Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Botti di capodanno, 2 morti e un centinaio di feriti

Botti di capodanno, 2 morti e un centinaio di feriti

Troppe vittime – Nonostante le ordinanze contro l’utilizzo di fuochi d’artificio e petardi durante la notte di San Silvestro, firmate dai sindaci un po’ in tutta Italia, neppure quest’anno si è riusciti ad evitare le vittime dei festeggiamenti. Così, la mattina del primo gennaio 2012, l’Italia si sveglia con due morti ed oltre cento feriti provocati dal delirio di capodanno.

Morti a Roma e Napoli – La prima vittima è un 31enne di Roma, già noto alle forze dell’ordine per detenzione di esplosivi; l’uomo ha perso la vita a causa dell’esplosione di botti e petardi all’interno della propria abitazione che ha investito anche quattro bambini presenti nell’appartamento, ferendone uno in modo grave. L’altra vittima è un 39enne di Casandrino (Napoli) morto mentre stava cercando di posizionare dei fuochi d’artificio davanti al suo locale. Al momento non è chiaro se il decesso si a dovuto ai fuochi stessi oppure a un proiettile vagante sparato durante i festeggiamenti. Si registrano 73 feriti nel napoletano, 27 nel salernitato ed una quindicina nel foggiano.

Perde le dita, rischia la cecità – Un 14enne di Palermo è rimasto gravemente ferito a causa dell’esplosione di un petardo, perdendo le dita di una mano e rischiando la cecità a causa delle profonde ustioni riportate sul volto; l’oggetto ha provocato una deflagrazione dalla potenza inaspettata che ha distrutto le finestre dell’abitazione del ragazzino e divelto alcuni infissi. Proprio per evitare scene simili, nella giornata di ieri le Fiamme Gialle hanno letteralmente lavorato sino all’ultimo minuto sequestrando tonnellate di botti illegali, fabbricati con imperizia e spesso dalla grande potenza esplosiva.

Irene Lorenzini