Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo “Hackerville”: la capitale degli hacker è in Romania

“Hackerville”: la capitale degli hacker è in Romania

Hacherville – In base a quanto afferma il quotidiano francese Le Monde, la capitale degli hacker si trova in Romania. In una piccola cittadina immersa nel verde ai piedi dei Carpazi, sorge Ramnicu Valcea, soprannominata dai frodatori del cyber spazio come “Hackerville”. Il fulcro principale delle truffe via web e’ il quartiere meridionale di Ostroveni, una zona residenziale popolare. La cittadina è divenuta ormai celebre in tutto il Mondo ed è senza dubbio la città romena più conosciuta negli Stati Uniti: ormai sono diventate fatto comune le retate di polizia e le visite dei giornalisti provenienti da ogni Nazione. Il professore di geografia Stelian Petrescu racconta che “gli americani non avevano alcuna idea della Romania, a parte per la Transilvania e la leggenda di Dracula, ma adesso la sua città Ramnucu Vallea è famosa per colpa di tutti quei giovani che rubano su Internet”.

“Qui non c’è lavoro” – Gli hacker romeni sono diventati ormai abilissimi e spesso impossibili da rintracciare. Gli agenti dell’Fbi hanno formato otre 600 poliziotti rumeni per dare la caccia a questi scaltri e sfuggenti cybercriminali. A luglio sono riusciti ad individuare e arrestare 23 ragazzi per una truffa da oltre 20 milioni di dollari ai danni di cittadini americani. Nonostante questa sconfitta, i giovani di Ramnicu Vilcea non si sono spaventati e continuano a tentare la fortuna diventando pirati della rete. Un neolaureato in management romeno racconta a Le Monde: ”Cos’altro possiamo fare qui non c’e’ lavoro. Il governo parla solo di crisi, di riduzione dei salari e di stringere la cinghia. Io ho 24 anni e per tutti gli anni dell’universita’ ho stretto la cinghia. Ho amici, nel quartiere, che incassano decine di migliaia di euro. Certo, rubano sul web, ma almeno se la cavano. E io dovrei lavorare tutta la vita per niente. Voi cosa fareste al mio posto?” .

Michela Santini